KTM 1290 Super Duke R: le bastano pochi secondi per punire gli imprudenti [Video]

La muscolosa naked sportiva austriaca è una moto va approcciata con le giuste cautele, o le cose potrebbero prendere una brutta piega..

Se la stessa KTM ha soprannominato la sua 1290 Super Duke R 'The Beast' ('La Bestia') un motivo dovrà pur esserci, e questo video ce lo spiega una volta di più ed in modo inequivocabile. La brutale bicilindrica austriaca infatti non è certo un 'giocattolino' per tutti, ed i suoi 'numeri' sono lì a dimostrarlo: 1301 cc, 180 CV a 8.870 giri/min, 144 Nm di coppia massima a 6.500 giri/min, 189 kg di peso a secco, 0-100 km/h in 3 secondi, 0-200 km/h in 7.2 secondi e 290 km/h, solo per sciorinare quelli più espliciti.

Con una simile carta d'identità, un po' di sano timore reverenziale verso 'La Bestia' appare tutt'altro che fuori luogo, ma l'esuberanza della 1290 Super Duke R può comunque cogliere impreparati anche piloti di una certa esperienza. Anzi, senza il dovuto rispetto, le possono bastare pochi secondi per fare una brutta sorpresa a chi ha l'ardire di cavalcarla con imprudenza, anche se si tratta di piloti esperti.

E' proprio questo che ci dimostra questo video, girato sul tracciato del Johor Circuit, in Malesia, durante un test-ride con il bolide austriaco. La KTM 1290 Super Duke R è una moto brutale, muscolare, anche con l'assistenza del controllo di trazione, e può impennare in qualsiasi marcia. Il pilota protagonista di questo filmato ha scoperto troppo tardi che 'La Bestia' è capace di imporre le proprie regole, e difatti viene 'sbranato' con una rapidità impressionante, senza nemmeno riuscire a lasciare la pit-lane.

Quindi, se mai vi capitasse di saltare in groppa a questo 'mostro', prendetevi prima un qualche chilometro per saggiarne la cattiveria e trovare la giusta confidenza, e poi provate a domarlo. A vostro rischio e pericolo, naturalmente...

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1224 voti.  
7 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO