Honda CB500X 2013: il test di motoblog

Honda CB500X, è l'ultima nata della famiglia CB; si ispira alla sorella maggiore Crosstourer, ma grazie al peso ridotto e al suo bicilindrico da 48 CV è facile e adatta a tutti, anche per chi ha ancora solo la patente A2! Una specie di adventure-bike divertente e polivalente, in vendita a 6.100 Euro F.C.

Honda CB500 X

E' cominciata prima del previsto la nostra gita in moto del 1 maggio, con un volo diretto per Barcellona alla scoperta delle ultime novità in casa Honda: CB500X, CRF250M e il nuovo scooter Forza 300. Iniziamo dalla più attesa di tutte, la nuova 500X; una cosiddetta “adventure-bike” di 500 cc nata sul telaio delle due altre CB, la F e la R. Una moto polivalente al massimo, per la facilità di guida, ma anche e soprattutto per le sue caratteristiche “tecniche”.

Rispetto alle 500 da cui deriva, infatti questa adotta un manubrio più largo e rialzato, pneumatici Pirelli Scorpion 3 on-off e una maggiore altezza da terra che le consentono di disimpegnarsi tanto nel traffico urbano, quanto sui percorsi più movimentati, con qualche puntantina sugli sterrati leggeri. L'abbiamo provata in anteprima sulle tortuose e splendide strade della Catalunya.

Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X

Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X

Estetica e Design


Honda CB500 X

Tra tutte le CB500, la X è quella che segue più la tendenza del momento, ed ecco quindi la “entry level” più piccolina tra le crosstourer, ma dal carattere deciso. E' destinata ad un pubblico giovane e dinamico e le sue linee sembrano decisamente armoniose e accattivanti, anzi sbilanciandoci sembra proprio la più riuscita delle tre! Il frontale alto e con il becco e un cupolino, regolabile ma rastremato, la rendono piacevole alla vista e alla guida. La carena e il puntale cingono il bicilindrico frontemarcia lasciato appositamente in bella vista e “impreziosito” dalla colorazione metallizzata Iron Nail Silver per testata e cilindri in perfetto contrasto con il colore più scuro riservato ai carter e al coperchio della testa.

La bulloneria carter è in acciaio inox, un tocco di classe, a rimarcare l'attenzione di Honda per la sua nuova creatura. Riuscito anche il layout della strumentazione, ampia e chiara da leggere anche in marcia, con le informazioni su velocità e regime motore con barra, consumi, sia l'istantaneo che il medio, contachilometri parziali, orologio e indicatore del livello carburante. Il manubrio è alto e largo, i comandi principali sono tutti a portata di mano e razionali. Non ci sono tasti strani per il controllo di trazione o altre diavolerie elettroniche che neanche le servono e, ABS a parte la CB500X rimette tutto nelle mani del pilota.

La sella è bassa e abbastanza ben imbottita, comoda sia per il pilota che per il passeggero, supportato anche dalle maniglie posteriori. Scomodo invece l'accesso al cosiddetto vano sottosella che può ospitare documenti, il classico kit di chiavi e un semplice lucchetto a U... scordatevi di metterci altri oggetti! Nella vista laterale spicca il grosso terminale di scarico che ha anche funzione di catalizzatore arricchito con placche in acciaio inox. Il posteriore è quello più minimalista e anonimo della moto: semplice, ma comunque abbastanza in armonia con il design globale. Completano il quadro estetico i due dischi wave a margherita sia all'anteriore che al posteriore.

Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X

Telaio e sospensioni


Honda CB500 X

Il telaio della CB500X è in tubi di acciaio da 35 mm di diametro con struttura a diamante. Ingloba il bicilindrico che in questo caso funge da elemento stressato al suo interno, essendo ancorato con quattro punti di attacco, due sulla testa e due sulla bancata. All'anteriore la CB 500 X adotta forcella telescopica a taratura fissa con steli da 41 mm, che per l'occasione ha un'escursione cresciuta di 20 mm, raggiungendo così i 140 mm totali. L'inclinazione del cannotto di sterzo è di 26,5°, sulla R è 25,5°, e l'avancorsa è di 108 mm contro i 103 della più sportiva R.

L'interasse è cresciuto dai 1.410 ai 1.421 mm, ed è stato ottenuto anche con il lungo forcellone in acciaio scatolato preso in prestito alla "F". Al posteriore invece il mono ammortizzatore è regolabile nel precarico molla su 9 posizioni e adotta un leveraggio progressivo Pro-Link. Rispetto alle CB più stradali, la X, più alta e con l'escursione maggiorata di 20 mm, ha una taratura delle molle rivista sia per l'anteriore che per il posteriore. Nonostante queste modifiche, la CB X mantiene un'altezza della sella decisamente democratica visto che è di soli 810 mm.

Per quanto concerne la dinamica, in onore alla maneggevolezza e alla tenuta di strada Honda ha scelto di dotare la X di cerchi in lega e pneumatici da 17 pollici con l'anteriore da 120/70 e il posteriore da 160/60 R17; per il primo equipaggiamento si è optato per delle “all terrain” Pirelli Scorpion 3 on-off. L'impianto frenante è composto da due dischi a margherita morsi da pinza a due pompanti anteriore e monopistonicno al posteriore: i diametri sono rispettivamente di 320 e 240 mm, e dulcis in fundo la 500X è dotata di serie dell'ABS a due canali. Il peso dichiarato in ordine marcia, (con tutti i liquidi compresi i 17,3 litri del serbatoio!) è di 195 kg, 175 kg per chi guarda il peso a secco in versione "disidratata"!

Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X

Meccanica


Honda CB500 X

Il cuore della X è lo stesso della famiglia delle 500, la Cb500R e la F; si tratta di un leggero bicilindrico (solo 52,7 kg) parallelo frontemarcia di 471 cc con distribuzione bialbero e 4 valvole per cilindro con bilancieri a rulli e registro valvole con pastiglie calibrate. Alesaggio e corsa superquadri di 67 x 66,8 mm la dicono lunga sul carattere di questo bicilindrico, capace di discrete riprese ai bassi, una buona forza ai medi ma anche di un allungo decisamente appagante. Questo bicilindrico raffreddato a liquido ha ereditato qualche chicca tecnica dalle più cattive e tecnologiche versioni RR. L'alesaggio per esempio è lo stesso della CBR 600, mentre i pistoni con striature sul mantello che aumentano e migliorano la lubrificazione si ispirano alla forma dei pistoni della 1000.

Inoltre i due pistoni della X vantano lo stesso trattamento di nitrocarburazione seguito da un processo AB1 in bagno di sale che crea una membrana protettiva antiossidante. Le analogie non finiscono qui, visto che il basamento sfrutta canne dei cilindri che adottano la stessa distanza tra i cilindri (7 mm) utilizzata con successo sulla 600 RR. La fasatura dell'albero a gomiti è di 180° e un contralbero di bilanciamento è posizionato dietro ai cilindri per smorzare vibrazioni e diminuire i carichi. Per ridurre le perdite per pompaggio causate dal manovellismo a 180°, il carter ha una particolare conformazione interna, simile a quello della 1000 RR; la pompa olio si avvantaggia quindi di un attrito ridotto.

Si è lavorato molto anche sull’efficienza dei flussi sia in aspirazione che in scarico, rendendoli il più rettilinei possibile dall’airbox fino ai collettori di scarico, anche grazie ad una paratia interna alla scatola filtro che divide l’aria in ingresso nei due cilindri. Le valvole di aspirazione e scarico sono rispettivamente da 26 e 21,5 mm di diametro. Il tutto è accordato e gestito dall'iniezione elettronica Honda PGM-FI. Il bicilindrico Honda è in grado di erogare 48 CV a 8.500 giri/min e una coppia di 43 Nm al regime di 7.000.

Al fine di abbassare consumi ed emissioni la CB impiega un sistema di iniezione d'aria secondaria nella testata, una sonda lamba e un catalizzatore posto nel terminale di scarico. Tutti questi affinamenti hanno portato a consumi ed emissioni dichiarati nel ciclo WMTC di assoluto rilievo; la CB500X infatti ferma l'indicatore su 27 km/l nel ciclo misto che le consentono di percorrere più di 460 km con un pieno. Valori, a cui non fatichiamo a credere visto che anche nel nostro test abbiamo consumato pochissimo!

Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X

La guida


Honda CB500 X

Quando si pensa alla Spagna, automaticamente la mente va al sole, le spiagge e un bel caldo. Non è stata proprio così la nostra trasferta in Catalunya! Ad accoglierci, infatti, abbiamo trovato un bel cielo carico di pioggia e una temperatura a dir poco frizzante! Poco male, perché in questo modo abbiamo assaggiato la CB500 X in ogni condizione di fondo. Salendo in sella, la CB col nasone mostra subito le sue carte migliori: nonostante l'accresciuta altezza da terra, la seduta è bassa, solo 810 mm da terra, il manubrio ampio e la moto stretta. La strumentazione è semplice ma completa e dalla lettura piuttosto immediata.

Il peso di 195 kg in ordine di marcia può far storcere il naso, ma con i piedi ben piantati in terra ci sposta anche in manovra senza problemi. Messa dentro la prima, scopriamo una frizione leggera e un cambio facile e morbido. Il bicilindrico è silenziosissimo e gira ai bassi senza strappi ne vibrazioni di nessun tipo. Seduti a cavallo della “crossoverina” Honda si sta proprio bene. La posizione di guida è ottima e poco stancante, la visibilità, complice anche un cupolino veramente minimalista è perfetta e così ci avviamo su strada.

Piove, e il fondo è dunque insidioso, ma in pochi chilometri la Honda manifesta un feeling eccellente e immediato grazie alla leggerezza e alla fluidità con cui si compie ogni manovra. Le strade collinari intorno a S. Fruitos de Bages (nostra base per questa tre giorni) sono a dir poco emozionanti sia per l'andamento variegato che per i paesaggi spettacolari. In poco tempo mi ritrovo ad aumentare il ritmo e a sfruttare al meglio ciclistica e motore.

Il bicilindrico 500, superata la soglia dei 2.000 giri/min è regolare e consistente. Certo, bisogna sempre ricordarsi che stiamo parlando di 50 CV e 43 Nm di coppia, ma la sua azione è decisa e piacevole: le vibrazioni sono inesistenti e il sound ovattato e civile. Per sentirlo cantare un po' bisogna lanciarsi verso lo zona rossa del contagiri. Il “bici” già intorno ai 4.000 giri/min è coppioso e permette una guida fluida tra una curva e l'altra, ma se cercate l'anima più sportiva allora dovete spremerlo sino al limitatore posto a quota 9.000 e godervi così la spinta di tutti i 50 CV. Anche in questo caso la CB500 X rimane facile e sincera, una moto adatta a tutti, anche ai meno esperti.

Una grande dose di fiducia viene anche dall'impianto frenante pronto e progressivo e con una discreta riserva di potenza. Solo forzando molto manifesta un po' di fading, ma ad essere onesti non è questo lo spirito della CB500X. Si arriva a forzare il ritmo perché la dinamica è “sana”, l'anteriore riporta un buon feeling e in poco tempo ci si trova a spingere, senza neanche accorgersene più di tanto. A noi è successo anche sul bagnato, grazie alle Pirelli Scorpion 3 che garantiscono un eccellente grip in queste condizioni, e grazie anche alla sicurezza offerta dall'ottimo impianto ABS a due canali. Ma l'impronta a terra e il set-up è tale per cui difficilmente si arriva al bloccaggio e al relativo intervento del sistema antibloccaggio.

In particolar modo mi ha colpito il freno posteriore, dalla corsa lunga e progressiva, che permette di dosare al meglio la potenza frenante, sfruttando tutto il grip che il posteriore con sospensione pro link possiede. La taratura scelta per forcella e mono sono quanto di meglio si possa immaginare per una moto polivalente come la X. L'anteriore è scorrevole, ma non sfrenato; dopo una prima fase in cui sembra “smollata”, si arriva subito a una più consistente che regala fiducia e quando serve permette di forzare frenata e inserimento.

La morbidezza iniziale invece le permette di danzare nel misto con un'agilità e una leggerezza imbarazzante. Stesso discorso per il posteriore che mostra una taratura perfetta per sfruttare la moto ogni giorno e in un'ottica di utilizzo davvero ampia. Solo quando è uscito un po' di sole e le strade si sono asciugate completamente, abbiamo iniziato a sfruttare tutta l'aderenza degli Scorpion, e solo allora è emerso qualche “difetto”. Le tarature, in un ottica prettamente sportiva, andrebbero riviste, e la frenata avrebbe bisogno di una bella tubazione in treccia. Ma bisogna anche essere onesti e guardare al pubblico a cui è rivolta la moto.

E allora, se quando viaggi oltre i limiti l'aria sul petto è tanta e se nella punta a oltre 180 km/h la moto oscilla un po' sulle ondulazioni bisogna anche saper chiudere un occhio. E' così allora che la salutiamo, facendole l'occhiolino e dando il benvenuto ad una nuova moto che farà sicuramente innamorare molti nuovi e vecchi motociclisti, perché ha tutte le carte in regola per alimentare la passione per le due ruote 365 giorni all'anno.

Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X

Gli optional


Honda CB500 X

Ce n'è davvero per tutti i gusti, nel listino optional della X. Per fare il verso in tutto e per tutto alla sorellona Crosstourer troviamo nella lista un kit paracolpi con faretti supplementari all'anteriore, dei comodi paramani, protezione radiatore e un kit di valigie posteriori. Disponibile anche il portapacchi posteriore, il bauletto e la borsa interna. C'è anche il parabrezza rialzato, indispendabile per i grandi viaggiatori; il coprisella monoposto, il sottocodone in tinta e un'appendice aerodinamica anteriore per i più smanettoni e le manopole riscaldate per i più comodoni. Non mancano il classico telo coprimoto e l'antifurto meccanico a U.

Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X

Pregi e difetti


Honda CB500 X

PIACE
Facilità di guida
Equilibrio globale
ABS di serie
Rapporto qualità/prezzo

NON PIACE
Alcune finiture migliorabili
Cupolino rastremato
Sottosella inesistente

Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X

SCHEDA TECNICA


Honda CB500 X

MOTORE
Tipo Bicilindrico in linea frontemarcia, bialbero 8
valvole (DOHC), raffreddato a liquido
Cilindrata 471 cc
Alesaggio x corsa 67 x 66,8 mm
Rapporto di compressione 10,7 : 1
Potenza massima 35 kW (48 CV) @ 8.500 giri/min
Coppia massima 43 Nm @ 7.000 giri/min
Capacità totale olio 3,2 litri
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
ALIMENTAZIONE
Carburazione Iniezione elettronica Honda PGM-FI
Capacità serbatoio 17,3 litri (compresa riserva)
Consumi 27 km/l (ciclo medio WMTC*)
IMPIANTO ELETTRICO
Avviamento Elettrico
Capacità batteria 12V 8.6Ah
Potenza alternatore 23.4 A/2.000 giri/min
Gruppo ottico 60/55W
Sistema antifurto HISS (Honda Intelligent Security System)
Strumentazione Completamente digitale con schermo LCD
TRASMISSIONE
Frizione Multidisco in bagno d’olio
Cambio A 6 marce
Trasmissione finale A catena, passo 520

TELAIO
Tipo Tubolare in acciaio, a diamante
Dimensioni (LxLxA) 2.095 x 830 x 1.290 mm
Interasse 1.421 mm
Inclinazione cannotto di sterzo 26,5°
Avancorsa 108 mm
Altezza sella 810 mm
Altezza da terra 170 mm
Peso a secco 178,4 kg
Peso in o.d.m e con pieno benzina 195 kg
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X

SOSPENSIONI
Tipo Ant.: forcella telescopica con steli da 41mm
Post.: forcellone in acciaio scatolato con
monoammortizzatore Pro-Link
regolabile nel precarico su 9 posizioni
RUOTE
Tipo Ant.: in alluminio pressofuso a 12 razze
Post.: in alluminio pressofuso a 12 razze
Dimensione cerchi Ant.: 17 x MT3.50
Post.: 17 x MT4.50
Dimensione pneumatici Ant.: 120/70ZR-17M/C (con battistrada on/off)
Post.: 160/60ZR-17M/C (con battistrada on/off)
FRENI
Tipo Ant: Disco wave da 320 mm, pinza a 2 pist., ABS
Post.: Disco wave da 240 mm, pinza a 1 pist., ABS

Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X
Honda CB500 X

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: