Tutte le tecnologie di Bosch applicate alle moto

Sono tante e preziosissime le tecnologie di Bosch applicate alle moto. Dal “vecchio” ABS fino ai radar moderni e all’Adaptive Cruise Control

Quali sono le tecnologie di Bosch applicate alle moto? Forse non tutti sanno che Bosch ha dato nel corso degli anni (e continua a dare) un contributo preziosissimo per la sicurezza in moto in termini di sistemi tecnologici.

Bosch ha infatti alzato sempre di più l’asticella delle proprie tecnologie, studiando di volta in volta sistemi sempre più evoluti.

Ad oggi è fornitore leader al mondo di tecnologie per la sicurezza delle moto, e ha introdotto sistemi come ABS (Antilock Braking System), MSC (Motorcycle Stability Control) e sistemi avanzati di assistenza alla guida per il motociclista (ARAS – Advanced Rider Assistance Systems) basati su radar. Andiamo a vedere nel dettaglio le tecnologie di Bosch per le moto.

Le tecnologie di Bosch applicate alle moto

ABS – Antilock Braking System

Dal 1984, Bosch perfeziona costantemente la tecnologia ABS per le moto. L’ABS modulare e scalabile per moto è stato progettato appositamente per le caratteristiche di frenata delle due ruote e può essere adattato a un’ampia gamma di modelli, da quelli di piccola cilindrata a quelli ad alte prestazioni.

Il primo ABS per le moto è stato introdotto nel 1995. L’ABS impedisce il bloccaggio delle ruote, garantisce la stabilità del veicolo e una decelerazione ottimale in frenata, contribuendo quindi a ridurre il rischio di caduta e a ridurre lo spazio di frenata.

Secondo una ricerca di Bosch sugli incidenti, sarebbe possibile evitare circa il 25% degli incidenti motociclistici gravi o mortali, se tutti i veicoli motorizzati a due ruote fossero dotati di ABS.

Per soddisfare la crescente domanda di sistemi di sicurezza nel mercato asiatico, Bosch ha avviato la produzione di ABS per moto presso lo stabilimento di Amata di Rayong, in Thailandia.

MSC – Motorcycle Stability Control

Introdotto nel 2013, il Motorcycle Stability Control (MSC) per moto è il primo sistema di sicurezza al mondo "tutto in uno" per veicoli a due ruote. Monitorando i parametri del veicolo a due ruote, come l’angolo di inclinazione, il sistema può regolare la frenata elettronica e interviene sull’accelerazione in modo immediato per un adeguamento alle condizioni di guida.

In questo modo il sistema permette al motociclista, durante la frenata in curva, di ridurre la tendenza della moto a ripristinare la posizione verticale, fornendo così una decelerazione più sicura possibile. L’MSC è alla base di un’ampia gamma di funzioni, come il controllo della trazione in curva, e, se combinato con un radar, anche dei sistemi avanzati di assistenza al motociclista.

Sistemi avanzati di assistenza alla guida per il motociclista (ARAS) In base alle stime della ricerca Bosch sugli incidenti, i sistemi di assistenza basati su radar potrebbero evitare un incidente motociclistico su sette.

Questi assistenti elettronici vigilano costantemente e, in caso di emergenza, reagiscono con maggiore prontezza di quanto possano fare le persone. La tecnologia su cui si fondano combina sensori radar, impianto frenante, gestione del motore e HMI.

ACC – Adaptive Cruise Control

Guidare nel traffico intenso e mantenere la distanza corretta dal veicolo che precede richiede un grande sforzo di concentrazione e, nei lunghi periodi,
diventa molto faticoso. Grazie al sensore radar anteriore, l’ACC regola la velocità del veicolo in base al flusso del traffico e mantiene la distanza di
sicurezza necessaria. In questo modo si possono prevenire efficacemente i tamponamenti causati da una distanza di sicurezza insufficiente. Questa tecnologia Bosch non solo offre un comodo aiuto, ma consente anche ai motociclisti di concentrarsi di più sulla strada, in particolare nel traffico intenso.

Blind spot detection

Questo sistema tiene monitorato l’intero campo visivo intorno alla moto per aiutare i motociclisti a cambiare corsia in modo sicuro.

Un sensore radar posteriore funge da occhio elettronico del sistema di riconoscimento del punto cieco e rileva gli oggetti nei punti difficili da vedere.

Ogni volta che un veicolo entra nel punto cieco del pilota, la tecnologia Bosch lo avvisa tramite un segnale visivo, per esempio tramite lo specchietto retrovisore.

Ultime notizie su Sicurezza

Tutto su Sicurezza →