Suzuki sarà Main Sponsor della HAT Series

Per la casa di Hamamatsu sarà un'occasione per far conoscere meglio la nuova arrivata, V-Strom 1050 che, fra gli sterrati e le strade bianche della HAT Series, sarà nell'habitat ideale.

Sarà Suzuki il Main Sponsor 2020 della HAT Series, la serie di eventi Adventouring dedicata agli amanti del moto turismo in fuoristrada. Per la casa di Hamamatsu sarà un'occasione per far conoscere meglio la nuova arrivata, V-Strom 1050 che, fra gli sterrati e le strade bianche della HAT Series, sarà nell'habitat ideale.

La globe-trotter, ispirata alla mitica DR-Big degli anni '80, si presterà per degli interessanti test ride, pronta a conquistare, ancora una volta, gli amanti dell'adventouring. Suzuki V-Strom 1050 non è stata assolutamente stravolta, ma perfezionata, per dare continuità ad un progetto già vincente.

Gli appuntamenti si svolgeranno fra maggio e settembre, tra Italia e Balcani: i fortunati partecipanti potranno godere di panorami magnifici e porteranno a casa un'esperienza indimenticabile, vissuta in amicizia e in atmosfera magica, fatta di divertimento e passione per il turismo. Ogni appuntamento proporrà diverse mete, spesso inesplorate, da vivere in tutta sicurezza e nel pieno rispetto della natura.

Il primo appuntamento sarà con la HAT Pavia - Sanremo, dal 15 al 17 maggio 2020. Due i percorsi proposti dall'organizzazione per raggiungere la Riviera dei Fiori: uno medio-facile chiamato Classic e uno più semplice, il Discovery, perfetto anche per chi muove i primi passi fuori dall’asfalto. La lunghezza media sarà di 450 km con un 35% in off-road.

Dal 26 al 28 giugno, sarà il turno della HAT Sestriere Adventourfest: è il percorso più avventuroso e proporrà anche una tappa in notturna, denominata HAT Moonride, fra strade bianche e vecchi percorsi militari in alta quota. L'appoggio dell'HAT Village, consentirà ai visitatori di toccare con mano la nuova Suzuki V-Strom 1050XT e gli altri modelli della gamma della casa giapponese.

La terza tappa sarà la HAT Sanremo - Sestriere, dal 4 al 6 settembre: nota anche come HardAlpiTour, è la tappa da cui nasce la HAT Series e, quest'anno, compie il suo 12° compleanno. Diversi i percorsi proposti, per lunghezza e difficoltà, con l'opzione Extreme dedicata a chi vuole fare veramente sul serio: si tratta di una vera e propria maratona su due ruote sul percorso più lungo ed impegnativo della serie. Nel corso della sua storia, questa tappa si è guadagnata una certa reputazione anche in Europa. Non a caso, lo scorso anno, ben 500 motociclisti, provenienti da 15 diversi paesi, hanno preso parte all'evento.

Quarta e ultima tappa, la HAT Master Balkans, che si svolgerà dal 10 al 18 ottobre su un percorso di 2.000 km fra Trieste e Tirana. 50 i piloti ammessi, tutti esperti, considerando che si tratta di un tour parecchio impegnativo. La Master Challenge, poi, porterà un po' di sano spirito di competizione fra i partecipanti, che dovranno mettere in mostra le loro migliori doti di guida e navigazione. I più precisi e regolari, conquisteranno il titolo di Master of Adventouring.

La HAT Series è aperta a moto monocilindriche o pluricilindriche con peso superiore ai 150 kg.

  • shares
  • Mail