Mercato moto Europa: +8,5% al 3° semestre 2019

Il 2019 si conferma un anno favorevole per il mercato delle 2 route a motore anche a livello continentale. E continua il boom dell'elettrico...

Secondo l'ultimo rapporto ufficiale dell'ACEM (l'Associazione europea dei produttori di motocicli), nel periodo Gennaio-Settembre del 2019 le immatricolazioni di motociclette nell'Unione Europea hanno raggiunto quota 912.972 unità facendo segnare un aumento del +8,5% rispetto allo stesso periodo del 2018.

Le immatricolazioni di motocicli sono aumentate in tutti i paesi dell'UE, ma l'Italia rimane saldamente il più grande mercato motociclistico del "Vecchio Continente" con un totale di 198.119 unità vendute (che, a suo tempo, valeva un aumento del 6,2% su base annua), seguita in questa graduatoria da Francia con 161.822 (+11,6%), Germania con 151.241 (+7,5%), Spagna con 136.543 (+10,2%) e Regno Unito con 84.591 (+1,7%).

Anche i "numeri" di scooter e ciclomotori sono decisamente positivi nell'UE nei primi 3 trimestri dell'anno in corso: le vendite hanno infatti raggiunto quota 243.341 veicoli, il che rappresenta un aumento del +14,8% rispetto alle 211.966 unità registrate nei primi nove mesi del 2018. I maggiori mercati in questo caso sono stati la Francia con 70.290 unità, i Paesi Bassi con 50.232, il Belgio con 21.419, la Germania con 21.069 e la Polonia con 16.776.

Sempre secondo i dati ACEM, ottimi riscontri sullo stesso periodo anche per quanto riguarda la propulsione elettrica: le immatricolazioni combinate di ciclomotori, motocicli e quadricicli "green" che hanno infatti raggiunto le 58.295 unità, facendo quindi segnare un ottimo +61,3% nel confronto con i primi 9 mesi dello scorso anno (quando furono invece registrate 36.150 vendite). Nello specifico, si è trattato di 46.858 tra scooter e ciclomotori, 9.386 motocicli e 2.051 quadricicli.

  • shares
  • Mail