Confederate ritorna con il 2020 Wraith Concept

Dato già per morto e sepolto, il marchio americano Confederate torna alla luce con una nuova proprietà e l'intenzione di "rimettersi in gioco".

Lo scorso autunno vi avevamo dato notizia della "trasformazione" dell'esotico costruttore americano Confederate nella nuova Curtiss Motor Company, fondamentalmente un'opera di re-branding che comprendeva però anche una "svolta definitiva" verso la propulsione elettrica. Tuttavia, contrariamente a quanto era sembrato inizialmente, il marchio Confederate non ha cessato di esistere.

Quando il fondatore di Confederate Motorcycle Matt Chambers decise di ripudiare i suoi costosi V-Twin per abbracciare un futuro zero-emission, l'occasione era stata giudicata anche perfetta per abbandonare un nome ora piuttosto "pesante" negli Stati Uniti come "Confederate" - per via dell'associazione con il fronte sudista nella Guerra Civile - e passare una denominazione più politically correct, in tributo al pioniere dell'aviazione e del motociclismo Glenn Curtiss.

Questa visione non è però affatto condivisa fondo di investimento Ernst Lee Capital LLC, che ha rilevato le spoglie della Confederate per rilanciarne il marchio con dei modelli spinti da tradizionali motori termici. La nuova azienda continuerà inoltre la distribuzione delle P-51 Combat Fighters e FA-13 Combat Bombers rimaste ancora in stock, andrà avanti con il lancio di una nuova G3 Fighter e seguirà l'assistenza ai clienti della "vecchia" Confederate.

Ma sul suo sito web ufficiale, la "nuova" Confederate ha appena divulgato anche la prima ricostruzione grafica del concept 2020 Wraith, moto che dovrebbe anticipare una nuova Wrath che sarà a tutti gli effetti l'opera prima della nuova gestione. Poco dopo dovrebbe arrivare una nuova versione della Hellcat. Tutti questi modelli dovrebbero essere comunque spinti dal "tradizionale" propulsore S&S X-Wedge V-Twin da 2.136 cc.

Facile prevedere che il nuovo listino prezzi sarà comunque tanto inavvicinabile per i "comuni mortali" quanto quello precedente.

  • shares
  • Mail