Arai omaggia Nicky Hayden con due repliche del suo casco

Tommy Hayden: "Come famiglia, abbiamo ritenuto giusto continuare con le repliche del suo casco per mantenere viva la sua eredità"

nicky-hayden.jpg

Gone but never forgotten dicono sempre gli anglofoni per celebrare la dipartita di una persona a loro cara. Ecco, per i piloti, i cavalieri delle due ruote, c'è un modo per continuare a tramandare la propria figura oltre la propria vita terrena. Ci sono i colori, gli stemmi, le repliche dei propri caschi che, come gli elmi di un tempo o le maschere dei samurai, esibiscono colori propri per esorcizzare la paura.

Nicky Hayden era molto legato ai propri colori e per tantissimi anni ha avuto come protezione della propria testa un Arai. Proprio la marca giapponese, ha deciso di rendere omaggio al mai dimenticato pilota statunitense, deceduto in quell'incidente in bicicletta vicino Misano questa estate.

In accordo con la famiglia, Arai ha deciso di realizzare due repliche del casco che il Kentucky Kid aveva utilizzato nelle prime cinque tappe iridate del Campionato del Mondo Superbike 2017, eliminando solamente il logo Red Bull ovviamente.

arai-nicky-hayden-replica.jpg

Come tradizione le repliche sono due: la prima prettamente stradale-pistaiola si basa sul classico Corsair-X, definito Arai Corsair-X Nicky-7, il secondo è un VX-Pro4 Nicky-7, ed ha una declinazione fuoristradistica. Per entrambi, taglie che variano da Xs a XXL, il primo con un prezzo di 900 dollari, il secondo di 750.

“Nicky era fiero del suo rapporto con Arai ed ha dedicato molto tempo per quanto riguarda la grafica” ha riferito Tommy Hayden a cycleworld.com. “Il casco per lui era un dettaglio molto importante. Come famiglia, abbiamo ritenuto giusto continuare con le repliche del suo casco per mantenere viva la sua eredità, specialmente per i suoi fan.”

arai-nicky-hayden-replica-offroad.jpg

  • shares
  • Mail