Sepang Moto3, il neo iridato Mir si prende anche la “pole”! Fenati non molla

Mir, l'acchiappatutto!


Si passa dal clima invernale di Motegi a quello afoso di Sepang con quasi 35 gradi ma in Moto3 Joan Mir ribadisce la propria supremazia addirittura conquistando di forza la pole da record (2' 12. 078) – la prima volta nel 2017 - davanti a Martin (+0.379) e a McPhee (+0.738).

Così il neo campione del mondo, libero da condizionamenti di classifica, onora la corona iridata 2017 già conquistata nel GP del Giappone con tre gare d’anticipo, a dimostrazione di una superiorità dimostrata in tutto l’arco della stagione.

A contrastarlo, oggi, ci provano il “solito” Martin, sempre molto agguerrito nel giro lanciato e l’arrembante Mc Phee intenzionato a detronizzare Romano Fenati (8° tempo: + 1.285) dal secondo posto in classifica generale.

A dire il vero è successo tutto e di più nell’ultimo giro lanciato prima della chiusura del turno, con un bel rimescolamento delle principali pedine dove, oltre alla già citata prima fila con Mir che beffa tutti, troviamo tre italiani nella top ten, seppure solamente nelle ultime tre caselle: 8° Fenati come detto, davanti al 9° Bastianini (+1.296) e al 10° Antonelli (+1.341), cioè con gap pesanti.

Aveva fatto ben sperare fin quasi alla fine Di Giannantonio, salito fino alla prima fila, poi invece sfilato all’11esimo posto (+1.362). Prima dei quattro giovani leoni italiani troviamo 4° Bendsneyder, 5° Rodrigo, 6° Danilo tutti in seconda fila, poi a seguire, in terza fila Loi con Fenati e Bastianini.

Distacchi pesanti, oltre il gap di un secondo fin dal quarto classificato, su su fino a oltre un secondo e 3 decimi per Antonelli in chiusura della top ten. Non brillano gli altri italiani, a cominciare dai portacolori del Taem Sky-VR 46 Bulega 16esimo (+1.786) e Migno 19esimo (+1.993), una quasi debacle – almeno in qualifica – forse senza il “quasi”.

Ancor più indietro Pagliani 20° (+2.103), Dalla Porta 23° (+2.545), Bezzecchi 26° (+ 3.103), Arbolino 28° (+3.137). Fortuna che non ne abbiamo altri! Tira aria di resa? Speriamo che la corsa domani smentisca quest’aria di smobilitazione.

Gara importante per la lotta per l’ambito titolo di vice campione del mondo fra Fenati e Mc Phee, con Romano favorito. Stavolta gli italiani invocano Giove Pluvio. Così si dice.

  • shares
  • Mail