Team Kawasaki Puccetti, presentazione a Reggio Emilia

Il team Kawasaki Puccetti è stato presentato a Reggio Emilia da un cerimoniere d'eccezione, la voce storica del mondiale Superbike Giovanni di Pillo. Nel 2017 la squadra emiliana esordirà anche in WSBK con Randy Krummenacher

Si è svolta ieri sera presso lo showroom di Ruote da Sogno a Reggio Emilia la presentazione di una delle più quotate formazioni private dell'intero mondiale delle derivate di serie: il team Kawasaki Puccetti Racing, dominatore delle ultime due stagioni Supersport con la Ninja ZX-6R e il turco Kenan Sofuoglu.

Maestro di cerimonie è stato Giovanni Di Pillo, voce storica della Superbike e sempre in prima linea quando si tratta di sostenere squadre italiane che si gettano nella mischia della WSBK: il telecronista italiano simbolo delle derivate serie ha anche postato sul suo profilo Facebook alcune foto della serata.

Durante l'evento sono state presentate in forma ufficiale moto e piloti che Manuel Puccetti schiererà nel 2017 in ben tre campionati: Superstock 1000, Supersport 600 e Superbike.

Per quanto riguarda la Stock, a salire sulla Ninja ZX-10R del team emiliano sarà ancora Toprack Razgatlioglu, confermato dopo un 2016 in grandissima crescita: nelle ultime due gare della scorsa stagione il turco ha conquistato ben due podi e nel 2017 punta a lottare costantemente per le posizioni di testa.

In Supersport, sarà invece Kyle Ryde a prendere il posto lasciato libero da Randy Krummenacher, che sale di categoria: al suo fianco ci saranno l'esordiente italiano Michael Canducci e il sempreverde (in tutti i sensi, vista la moto che guida...) Kenan Sofuoglu, che a Puccetti ha regalato gli ultimi due titoli mondiali della 600.

Il fuoriclasse turco, 33 anni ad agosto, sarà chiamato a difendere l'iride conquistato nel 2016, il secondo sulla Ninja 600 del team italiano e il quinto in carriera: un vero e proprio senatore della classe cadetta della WSBK.

La vera novità della stagione in arrivo, però, per il team Puccetti è l'esordio nella top class delle derivate di serie: la squadra emiliana schiererà infatti anche una quinta Kawasaki per correre in Superbike. Dopo il niet di Marco Melandri, che ha preferito salire sulla Ducati Panigale ufficiale al fianco di Chaz Davies, la sella della ZX-10R sarà occupata da un Randy Krummenacher che fa il salto di categoria pur rimanendo nella medesima formazione, dopo un 2016 in grande spolvero nella 600.

Impossibilitato a prendere parte ai test di Portimao, il 27enne svizzero è stato sostituito da un Leon Haslam davvero molto carico, che sulla Ninja 1000 ha concluso le prove in quarta posizione assoluta, dimostrando la validità del pacchetto Puccetti-Kawasaki. Dopo un 2016 da dominatori in Supersport, dove hanno vinto ben 15 gare su 24, i ragazzi del team emiliano possono puntare molto molto in alto anche in Superbike: le premesse di un'ottima annata ci sono davvero tutte.

  • shares
  • Mail