Yamaha SCR950: ancora più scrambler con Palhegyi Designs

L'esperto customizzatore californiano Jeff Palhegyi ha realizzato questa special basata sulla Yamaha SCR950, esaltando il carattere fuoristradistico del modello retrò della casa dei Tre Diapason

Non molto tempo fa vi abbiamo parlato della Chequered Scrambler, una Yamaha SCR950 elaborata in salsa tracker dal giapponese -trapianto negli USA- Go Takamine, boss di Brat Style. Dopo la special di Go, è tuttavia arrivato il momento di presentarvi un'altra creazione su base SCR: anche la scrambler che vedete in queste foto arriva dalla California, ed è opera di Jeff Palhegyi.

Jeff è un esperto customizzatore del "Golden State", e ha all'attivo ben 70 one-off: l'ultima creatura di questa lunga serie nasce proprio a partire dalla bicilindrica vintage dei Tre Diapason, recente new entry (è stata presentata al Salone di Colonia) della celebre gamma "Faster Sons".

La SCR950 si inserisce nel segmento delle scramber, retrò con un anima soft-fuoristradistica di gran moda di questi tempi: Jeff non ha voluto stravolgere il concetto di base, mantenendo l'impronta originale che a Iwata hanno voluto dare alla loro V-Twin.

Il nuovo telaietto posteriore sostiene una sella triangolare percorsa da caratteristiche borchie metalliche, piuttosto corta e sottile: presto lascia infatti spazio all'evocativo parafango posteriore di chiara estrazione fuoristradistica. Al retrotreno, per quanto riguarda il comparto ciclistico, ci sono due ammortizzatori Fox RC1 Podium.

Davanti, poco sopra al parafango off-road alto e corto, domina il manubrio largo Renthal, che assieme alle tabelle portanumero laterali contribuisce a dare alla moto un look davvero "dirt".

Molto bello l'impianto di scarico, che pur presentando entrambi i collettori sul lato destro della moto, termina con un minaccioso silenziatore cono-controcono su ogni fianco.

  • shares
  • Mail