Apoteosi Dovizioso a Sepang: "Soddisfazione immensa!"

Straordinaria vittoria del forlivese del Ducati Team nel GP di Malesia della MotoGP a Sepang: "Era da tanto che ci stavo provando"

KUALA LUMPUR, MALAYSIA - OCTOBER 30:  Andrea Dovizioso of Italy and Ducati Team celebrates the victory with team under the podium  at the end of the MotoGP race during the  MotoGP Of Malaysia - Race at Sepang Circuit on October 30, 2016 in Kuala Lumpur, Malaysia.  (Photo by Mirco Lazzari gp/Getty Images)

Giornata da incorniciare per Andrea Dovizioso e il Ducati Team al Sepang International Circuit! Dopo la straordinaria pole position centrata nelle qualifiche di ieri, il pilota romagnolo è stato autore oggi di una gara al limite della perfezione che gli ha permesso di conquistare la vittoria nel GP della Malesia, 17° e penultimo round della MotoGP 2016.

La partenza del GP è stata rinviata di un quarto d'ora per via della pioggia battente e la pista bagnata ha certamente costituito un'insidia per tutti i piloti. Per la prima parte della corsa, il 'Dovi' si è mantenuto alle spalle di Valentino Rossi (Movistar Yamaha MotoGP) e del compagno di box Andrea Iannone, impegnati tra loro in una bella lotta per il primo posto, senza mai farsi staccare dai due.

ducati-sepang-2016-motogp-3.jpg

Al 12° dei 19 giri previsti, il forlivese rompeva finalmente gli indugi e passava Iannone, gettandosi all'inseguimento del 'Dottore' che avrebbe poi superato due giri dopo. Dovizioso ha poi allungato subito sul connazionale della Yamaha per andare a vincere con oltre 3" di vantaggio, con il futuro compagno di box Jorge Lorenzo a completare il podio dopo la caduta di Iannone.

Per Dovizioso si è trattato della prima vittoria con Ducati, la seconda in MotoGP per lui dopo il British GP del 2009 a Donington Park, quando il pilota di Forlimpopoli era 'ufficiale' Honda.

ducati-sepang-2016-motogp-7.jpg

Con il risultato di oggi, Andrea Dovizioso sale anche al 5° posto in classifica, a quota 162 punti. Ovviamente incontenibile la sua gioia a fine gara:

“Era molto importante per me riuscire a vincere una gara quest’anno: era da tanto che ci stavo provando e c’ero andato vicino già alcune volte, e quindi la soddisfazione per il risultato di oggi è davvero immensa. E’ stata una vittoria di forza perché nella prima metà della gara non potevo spingere di più ma non ho mollato, non ho commesso errori, e al momento giusto ho passato sia Iannone che Rossi ed ho imposto il mio ritmo."

"Sono molto contento dei miglioramenti che abbiamo fatto quest’anno, sia con la moto che con il mio team, ma anche a livello personale. Sto lavorando duro anche per il prossimo anno e questa vittoria, arrivata a fine stagione, mi ripaga di tanto impegno.”

Second-placed Movistar Yamaha MotoGP's Italian rider Valentino Rossi (L) looks on as Ducati Team's Italian rider Andrea Dovizioso (R) holds up the winner's trophy as they celebrate on the podium after the 2016 Malaysian MotoGP at the Sepang International circuit on October 30, 2016. / AFP / MANAN VATSYAYANA        (Photo credit should read MANAN VATSYAYANA/AFP/Getty Images)

Soddisfattissimo anche l'Ing.Luigi Dall’Igna, Direttore Generale di Ducati Corse, che si gode il secondo successo stagionale dopo il trionfo di Iannone in Austria che aveva interrotto il lungo digiuno Ducati:

“Sono davvero contento per la vittoria di Andrea Dovizioso, che quest’anno ha disputato un’ottima stagione anche se non è stato sempre fortunato, per cui la sua posizione in classifica non rispecchia il suo vero valore. Bravo Andrea! Ha fatto una gara davvero perfetta, controllando la situazione nei primi giri per poi attaccare al momento giusto e portare a casa questo splendido risultato, davvero importante sia per lui che per la squadra."

"La Desmosedici GP è sempre andata molto bene sul bagnato, ma sappiamo di dover ancora migliorare alcuni aspetti sull’asciutto e ci stiamo mettendo tutto il nostro impegno. Peccato per la caduta di Andrea Iannone, che stava disputando una bella gara al suo rientro dopo l’incidente di Misano.”

ducati-sepang-2016-motogp-9.jpg

Gara bella ma sfortunata per Andrea Iannone, che rientrava in gara dopo l’incidente di Misano. Il pilota di Vasto è stato a lungo in testa alla corsa nella sua prima parte, ma poi è scivolato alla curva-9 del tracciato malese a una manciata di giri dalla fine:

“E’ stata una gara molto bella, sono partito forte e aggressivo e ho subito ingaggiato una bella lotta con Rossi. Mi sono divertito veramente tanto e alla fine, anche se sono caduto, sono contento perché ho dato il massimo. Vista la mia posizione attuale nel campionato, ho fatto la mia gara senza pensare alla classifica e ho scelto di rischiare fino alla fine."

"Durante il weekend mi è mancato comunque qualcosa perché non siamo riusciti a migliorare il setting della moto da ieri. Avevamo delle idee e speravamo che la gara sarebbe stata asciutta, ma non è andata così.”

ducati-sepang-2016-motogp-2.jpg

  • shares
  • Mail