Yamaha XSR 700: il video-stunt dal gusto retrò

Secondo voi può la Yamaha XSR 700, la bicilindrica dal gusto heritage che tanto affascina giovani e non, stuzzicare le folli fantasie di uno stuntman professionista?

Piccola, leggera e dal gusto retrò. Sotto le vesti "classiche" della Yamaha XSR 700 però, si nasconde la pepatissima MT-07, una bicilindrica esuberante che negli ultimi anni ha riscosso un grande successo sui mercati. La novità però è la XSR 700: manubrio più alto, serbatoio allungato e arrotondato, sella piatta e su un unico piano e fanali tondi, sia dietro che davanti. Tutto è mirato al raggiungimento di un piacere di guida ottimale, più confortevole e accompagnato da uno stile che, in questo periodo, "tira" parecchio.

L'animo sbarazzino della MT-07 però, viene fuori facilmente. Il motore eroga svelto la potenza già nei regimi bassi e tutto questo brio può stuzzicare certe fantasie nei più smanettoni. La malsana idea che subito ci balza in testa dunque è: "perché non la mettiamo in mano al nostro Emanuele Freddo?!"

Yamaha XSR 700: la tecnica

Il motore è un bicilindrico frontemarcia da 689 cc, con una potenza massima di 74 cavalli a 9.000 giri ed una coppia massima di 68 Nm a 6.500 giri. La particolarità del motore risiede nella filosofia costruttiva, denominata Crossplane che consente di avere una coppia lineare. Grazie alla configurazione a scoppi irregolari e ad una fasatura a 270°, si riesce ad ottenere un motore subito pronto fin dai bassi ed un carattere esuberante in tutte le marce.

Anche per quanto riguarda la ciclistica ritroviamo lo schema vincente della MT-07: telaio leggero e ridotto, dal momento che si fonde col motore che ha funzione portante, e forcellone corto, da 530 mm, per rendere la moto agile e maneggevole, facilmente guidabile. Forcella telescopica non regolabile davanti e monoammortizzatore Monocross regolabile nel precarico montato orizzontalmente, per mantenere pulita la linea della moto.

L’impianto frenante si compone di due dischi a margherita da 282 mm all’anteriore e uno da 245 al posteriore, con sistema ABS di serie. Quello che cambia nella XSR700 è la triangolazione pedana-sella-manubrio.

Per rendere la guida più comoda e la posizione meno carica sull’anteriore, il manubrio si è allargato ed avvicinato al pilota, passando dai 661 mm di larghezza della MT-07 ai 740 mm della XSR700, mentre l’altezza della sella è ora di 815 mm, un centimetro più alta della MT-07. Le ruote sono composte da cerchi in alluminio a 10 razze e pneumatici Pirelli Phantom dalle dimensioni di 120/70 e 180/55. Il peso in ordine di marcia è di 186 kg.

Yamaha XSR 700: caratteristiche tecniche

Motore

Motore Raffreddato a liquido, DOHC, 4-tempi, 4-valvole, 2-cilindri
Cilindrata 689 cm3
Alesaggio e corsa 80.0 mm x 68.6 mm
Rapporto di compressione 11.5 : 1
Potenza max 55.0 kW (74.8PS) @ 9,000 rpm
Potenza max versione limitata 35.0 kW
Coppia max 68.0 Nm (6.9 kg-m) @ 6,500 rpm
Frizione Multidisco a bagno d’olio
Alimentazione Iniezione
Sistema iniezione TCI
Avviamento Elettrico
Cambio 6 marce
Trasmissione finale Catena
Consumo dichiarato 4,3 l/100km
Emissioni CO2 100 g/km

Ciclistica

Telaio Diamante
Sospensione anteriore Forcella telescopica
Escursione anteriore 130 mm
Sospensione posteriore Forcellone oscillante Monocross con ammortizzatore orizzontale
Escursione posteriore 130 mm
Freno anteriore Doppio disco idraulico, Ø 282 mm con ABS
Freno posteriore Singolo disco idraulico, Ø 245 mm con ABS
Ruota anteriore 120/70 ZR 17M/C(58V) (Tubeless)
Ruota posteriore 180/55 ZR 17M/C(73V) (Tubeless)

Dimensioni

Lunghezza complessiva 2,075 mm
Larghezza complessiva 820 mm
Altezza complessiva 1,130 mm
Altezza sella 815 mm
Interasse 1,405 mm
Peso in ordine di marcia 186 kg
Capacità serbatoio benzina 14 L
Capacità serbatoio olio 2.7 L
Omologazione EU4

stunt-yamaha-xsr-700-2016-19.jpg

  • shares
  • Mail