Yamaha Yard Built VMAX CS_07 Gasoline by it roCkS!bikes

Celebra il 30° anniversario di Yamaha VMAX la Yard Built CS_07 Gasoline fimata dai customizer portoghesi di it roCkS!bikes.

Presentata per la prima volta a ottobre 1984 a Las Vegas ed entrata in commercio l’anno seguente, la Yamaha V-Max ha scritto una pagina importante della storia di Yamaha. Sostituita nel 2008 dall’attuale modello VMAX con motore 1700, nel 2015 ha dunque festeggiato il suo 30° anniversario. Per celebrarlo degnamente Yamaha ha affidato un esemplare della sua muscle bike nelle mani dei customizer portoghesi di it roCkS!bikes, che hanno dato vita a una nuova special Yard Built, denominata CS_07 Gasoline, la cui estetica è fortemente caratterizzata dalla carrozzeria monoscocca.

Fondata a Oporto nel 2013 da Alexandre Santos e Osvaldo Coutinho, ingegneri civili appassionati di cafe racer, it roCkS!bikes realizza moto dal design classico e in stile anni Settanta, solitamente abbinato alla tipica linea delle moto da competizione. Uno dei marchi di fabbrica dei due portoghesi, utilizzato su diverse special, tra cui anche la loro prima Yard Built Yamaha SR400 CS_05 Zen presentata nel 2015 a Biarritz in occasione di Wheels and Waves, è proprio la carrozzeria monoscocca, un blocco unico artigianale composto da serbatoio, sella e codone.

Il secondo progetto Yard Built firmato dall’officina portoghese punta tutto sulle potenzialità da drag bike del VMAX. Per celebrare il trentennio di produzione, è stata scelta una livrea classica presa proprio dagli anni Ottanta, caratterizzata da una particolarissima grafica bianco-giallo-nera, aerografata e poi trattata con finitura lucida, che riprende i famosi colori 60th Anniversary di Yamaha, disponibili quest’anno su tutta la famiglia Sport Heritage.

yamaha_vmax_cs_07_gasoline_it_rocks_bikes-12.jpg

Oltre alla speciale monoscocca, CS_07 Gasoline stupisce per il serbatoio: al posto di quello originale, Osvaldo e Alex ne hanno inserito uno realizzato a mano più snello e filante per un look complessivo sportivo e rétro. La carenatura, in metallo battuto a mano assicura l'aerodinamica perfetta per il quarto di miglio.

I cerchi a raggi da 18 pollici con canale da 3.5” e 6” montano all’avantreno un pneumatico Dunlop 120/70 mentre il retrotreno è caratterizzato dalla presenza del pneumatico slick Mickey Thomson nella misura di 25.0/7.0-18, che equivale a una larghezza di 180 mm, dunque 2 cm in meno rispetto all’originale 200/50. Il motore quadricilindrico da 1.679 cc con 200 CV riceve uno scarico composto da collettori in acciaio 4 in 2 fatti a mano che confluiscono nei due terminali in carbonio SC Project.

Tra gli accessori il contagiri originale è stato mantenuto, ma è stato cambiato l'alloggiamento, ora in alluminio. Gli adattatori e i supporti per le pedane LSL, invece, consentono al pilota di assumere una posizione di guida più raccolta.

yamaha_vmax_cs_07_gasoline_it_rocks_bikes-22.jpg

Il tappo carburante Rizoma e il filtro dell'aria K&N sono altri dettagli di qualità, mentre i freni e la pompa della frizione Brembo alzano l’asticella dello standard tecnologico. I numerosi componenti Motogadget, tra cui le manopole, il comando m-switch e le frecce m-blaze esaltano la personalità del mezzo, così come la sella di cuoio cucita a mano con logo it roCkS!bikes.

  • shares
  • Mail