Mercato due ruote: male il mese di maggio (-11,7%)

Male i dati di mercato del mese di maggio (-11,7%). In calo moto (-6,5%), scooter (-14,4%) e cinquantini (-27,3%). Il progressivo dei primi 5 mesi segna un +1,6%.

Yamaha MT-09

Il mercato delle due ruote torna a soffrire. L’immatricolato delle due ruote di maggio ha fatto registrare solamente 19.441 veicoli immatricolati (scooter e moto targati) che equivale ad un calo nel mese del -11,7%. Anche il parziale dei segmenti è tutt'altro che confortante: gli scooter con 12.398 pezzi immatricolati registrano un calo del -14,4%, le moto con 7.043 unità registrano un calo del -6,5% mentre più drammatica è la situazione dei 50cc cosiddetti “cinquantini” che proseguono nella discesa con solo 2.524 registrazioni pari al -27,3%.

Una flessione quella del mese di maggio dopo un trimestre sempre in crescita. Maggio pesa circa il 13% sulle vendite dell’intero anno. Rimane positivo l'andamento del mercato dell'usato con un +8%, a conferma che la voglia di utilizzare ancora le due ruote. Il totale progressivo da gennaio a maggio rileva un totale di 76.093 immatricolazioni pari ad un aumento del +4,7% rispetto al 2013: 46.289 scooter (+3,4%), 29.804 moto (+6,7%) e 10.581 cinquantini (-16,4%).

Complessivamente il totale del mercato delle 2 ruote (moto e scooter immatricolati più 50cc) nei primi 5 mesi del 2014 arriva a 86.674 vendite pari al +1,6% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.

L’analisi per cilindrata vede crescere la classe di accesso degli scooter 125cc con 14.208 veicoli pari a un +6,3%, mentre i 150-200cc con 10.353 pezzi segnano un -6%. Bene anche i 250cc con 2.067 unità e un +7,4%, il comparto principale dei 300-500cc è quello che mostra la maggior salute con 15.596 vendite e un + 10%. Arretrano invece i maxiscooter oltre 500cc, con 4.065 immatricolazioni e un -4,7%.

Per le moto bene le grosse cilindrate superiori ai 1000cc che mantengono i maggiori volumi di vendita con 10.434 pezzi pari ad un +17,9%. Seguono le vendite delle moto tra 800 e 1000cc con 7.366 unità e un +9,5% rispetto al 2013. Le medie cilindrate tra 650 e 750cc registrano 6.003 moto e un +3,1%, mentre le moto 600cc subiscono un calo verticale con solo 428 vendite e un -63,1%. Bene anche il comparto delle 300-500cc con 3.024 pezzi e un +17,1%, le 150-250cc con 1.075 unità e un +0.5 confermano i volumi dell'anno scorso. Infine le 125cc con 1.474 moto registrano un calo del -14,1%.

Rimangono le enduro stradali le più ambite del mercato che si consolidano con 10.107 pezzi e un+ 8,4%, le naked con 9.805 unità accelerano con un ottimo +20,1%, le custom con 3.296
vendite e un +5,4%, le moto da turismo con 2.748 immatricolazioni e un -0,3% confermano le vendite dell'anno scorso. Segno negativo per le sportive con 1.741 moto e un -27,4%; infine le supermotard con 1.419 moto e un -6,8%.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: