EJC 2014: un test con il team Pata Honda WSS per il vincitore

Premio 'extra' per chi si aggiudicherà la prossima edizione della Pata European Junior Cup, che potrà fare un test con la CBR600RR del team Ten Kate.

Pata European Junior Cup 2014 - Preview

Gli organizzatori della Pata European Junior Cup 2014 hanno annunciato un succulento premio aggiuntivo per il prossimo vincitore della serie, composta di otto gare a supporto di altrettante tappe europee del Campionato Mondiale Superbike. Oltre ad assicurarsi una Honda CBR600RR per l'Europeo FIM Superstock 600 nel 2015, il nuovo campione EJC di quest'anno sarà infatti invitato a prendere parte ad un test post-season con la squadra del campionato WSS Pata Honda World Supersport (quella di Lorenzo Zanetti e Michael van Der Mark, tanto per intenderci).

I piloti della Pata European Cup Junior corrono su moto Honda CBR500R assolutamente identiche e si propone di lanciare i giovanissimi piloti sulla scena internazionale. Questa stagione prenderà il via ad Aragon, in Spagna, nel finesettimana del 13 aprile, e proseguirà poi nei rounds di Assen, Imola, Donington Park, Misano, Portimao, Jerez e Magny-Cours. Gerry Bryce, Direttore della European Junior Cup, ha così commentato:

"Il premio per chi vince la European Junior Cup 2014 è già piuttosto attraente - una sella per la Superstock 600 del prossimo anno - e l'opportunità di fare un test con il team di maggior successo nella storia del Mondiale Supersport è una straordinaria aggiunta a quel premio, e per questo siamo molto grati alla Honda e al team. Il campionato EJC ha dimostrato di poter scoprire dei talenti impressionanti, e questo sottolinea le possibilità di carriera offerte dalla questa serie e dalla Honda."

Ronald Ten Kate, team manager delle squadre Pata Honda in Superbike e Supersport, vanta una lunga serie di vittorie e trionfi iridati nel Mondiale delle 600, con ben 8 titoli nelle ultime 11 edizioni del campionato. Numeri come questi sono sufficienti per sottolineare la rilevanza in WSS della struttura olandese - da sempre legata 'a doppio filo' con il colosso del Sol Levante - ed il patron della squadra ci tiene a sottolineare la grande considerazione di cui gode la European Junior Cup nel paddock del Mondiale:

"Noi guardiamo con molta attenzione la European Junior Cup, non solo perché siamo sempre alla ricerca di giovani piloti con grande potenziale, ma anche perché è un campionato fantastico! Siamo felici che vi sia questa chiara linea di avanzamento tra campionati con Honda: si passa dalla EJC all'Europeo Superstock fino al Mondiale Supersport, e questo può far scegliere anche il pilota giusto da fare arrivare fino al livello del Mondiale Superbike. Dare la possibilità di testare una delle nostre CBR600RR a fine stagione al vincitore della European Junior Cup ci permetterà di valutare il suo potenziale il prima possibile, prima ancora che salga nella Superstock 600."

  • shares
  • Mail