Headbanger 2011: Special di serie all’italiana

Prendete il più classico stile motociclistico americano, quello che potete gustare a pieno solo su una highway lunga a perdita d’occhio, ed importatelo qui in Italia, per proporre la prima vera factory custom della storia del motociclismo nostrano. Un viaggio negli States e una rivista che parlava di Woodstock sono stati l’ispirazione per GS e


Prendete il più classico stile motociclistico americano, quello che potete gustare a pieno solo su una highway lunga a perdita d’occhio, ed importatelo qui in Italia, per proporre la prima vera factory custom della storia del motociclismo nostrano. Un viaggio negli States e una rivista che parlava di Woodstock sono stati l’ispirazione per GS e il suo socio Luciano Andreoll. Headbanger nasce da qui.

Quest’anno, al Salone di Milano, la piccola e appassionatissima azienda milanese ha proposto i suoi modelli per il 2011, 4 special di serie omologate e rispettanti le normative Euro3. I motori utilizzati sono differenti per molti particolari, ma condividono, ovviamente, lo scheva v-twin irrinunciabile per questo stile. Americane all’italiana, e prodotti di pregevole fattura.

La più bella, a parer nostro, è la High Flyin’, la muscle-bike Headbanger degli anni ‘70, dallo stile hot rod: il telaio Softail, la leggerezza, la forcella telescopica da 41 mm, i 4 pistoncini P.M., il manubrio drag-bar e il motore TP 121 pollici (2000cc) sono arte in movimento. Sempre nello stile vintage, ma più bobber, la Hollister ha ruote da 16 pollici. Telaio Softail con motore RevTech 88 pollici e con il leggendario serbatoio Peanut.

Headbanger all'Eicma
Headbanger all'Eicma
Headbanger all'Eicma
Headbanger all'Eicma
Headbanger all'Eicma
Headbanger all'Eicma
Headbanger all'Eicma
Headbanger all'Eicma

La Foxy Lady è la moto con velleità touring di casa Headbanger. Un serbatoio Fat-Bob, una marmitta 2 in 2 e un motore RevTech 100 pollici con un altro valore di coppia e accessoriata con borse di pelle. Last but not least, la Gypsy Soul ha un motore Shovelhead con carburatore, una forcella anteriore springer e manubrio Ape-Hanger. La Gypsy Soul è definita il fiore all’occhiello della linea Headbanger.

Headbanger all'Eicma
Headbanger all'Eicma
Headbanger all'Eicma
Headbanger all'Eicma
Headbanger all'Eicma
Headbanger all'Eicma
Headbanger all'Eicma
Headbanger all'Eicma
Headbanger all'Eicma
Headbanger all'Eicma
Headbanger all'Eicma
Headbanger all'Eicma
Headbanger all'Eicma
Headbanger all'Eicma
Headbanger all'Eicma
Headbanger all'Eicma
Headbanger all'Eicma
Headbanger all'Eicma
Headbanger all'Eicma
Headbanger all'Eicma
Headbanger all'Eicma
Headbanger all'Eicma
Headbanger all'Eicma
Headbanger all'Eicma
Headbanger all'Eicma
Headbanger all'Eicma
Headbanger all'Eicma
Headbanger all'Eicma
Headbanger all'Eicma

I Video di Motoblog

Ultime notizie su Varie

Varie

Tutto su Varie →