Red Bull X-Fighters: 3a tappa al 18enne Levi “Rubberkid” Sherwood

Sabato sera scorsa il 18enne neozelandese Levi “Rubberkid” Sherwood ha conquistato la vittoria della 3a tappa Red Bull X-Fighters del saltando nell’aria e nei cuori delle decine di migliaia di fan accalcatesi nella storica piazza all’ombra del Cremlino. 40.000 gli spettatori esaltati dello spettacolo dei 12 migliori rider di motocross freestyle (FMX) al mondo.

“Il percorso così difficile e articolato tracciato in questa meravigliosa piazza era l’ideale per me. Questo giorno passerà alla storia!" ha dichiarato entusiasta Sherwood al termine della gara. A pochi metri dalle mura del Cremlino, evoluzioni strabilianti, salti mozzafiato e il rombo di motori a due tempi hanno surriscaldato la folla dei fan che hanno riempito una delle piazze più suggestive e storiche del mondo, inaugurata Patrimonio dell’Umanità nel 1990.

“La pressione è stata enorme, il percorso difficile e la temperatura è stata un problema per tutti” ha spiegato il secondo classificato della tappa Nate Adams. “E’stata una sensazione incredibile saltare in questo scenario. E’ come se avessi saltato nel giardino della Casa Bianca!”.

3a tappa a Mosca del Red Bull X-Fighters
3a tappa a Mosca del Red Bull X-Fighters
3a tappa a Mosca del Red Bull X-Fighters
3a tappa a Mosca del Red Bull X-Fighters

Andre Villa continua a guidare la classifica generale del Red Bull X-Fighters World Tour. Robbie Maddison (AUS), famoso per i suoi incredibili salti su lunga distanza sul Tower Bridge di Londra e sul Canale di Corinto, non è riuscito a qualificarsi per le semifinali, raggiungendo il quinto posto.

Il giapponese Eigo Sato è passato invece nelle semifinali ma deve contendersi il quarto posto dopo avere perso il testa a testa con Adams. Dany Torres (ESP) e Mat Rebeaud (SUI) non sono stati in grado, dopo i gravi infortuni, di tenere il passo con l’elite mondiale dei rider FMX presenti a Mosca e hanno concluso la gara rispettivamente sesto e decimo.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: