Marco Simoncelli: il passo della Cisa dedicato al Sic

Il passo della Cisa, valico che collega la provincia di Parma con la Toscana e la Liguria ed uno dei luoghi sacri per gli amanti della moto, porta ora il nome del Sic

Marco

Sono passati quasi due anni da quando Marco Simoncelli ci ha lasciato; era il 23 ottobre 2011 quando l’asso di Coriano moriva durante le prime fasi del GP della Malesia: al secondo giro del gran premio di Sepang “Sic” perdeva l’anteriore e scivolava sull'asfalto, venendo travolto dalle moto di Colin Edwards e dell'amico di sempre, Valentino Rossi. Un impatto violentissimo che causava a Marco Simoncelli traumi alla testa ed al collo che, pochi minuti dopo, si rivelarono essere fatali. Immagini che abbiamo ancora ben stampate nella memoria.

Vuoi per la sua simpatia, vuoi per il suo modo di parlare o semplicemente per la sua capigliatura fuori dagli schemi, Simoncelli è rimasto nel cuore di moltissimi tifosi, di molti motociclisti o di chi, semplicemente, è rimasto colpito da quel sorriso da bravo ragazzo con la faccia "pulita". Così, dopo la piazzetta del Passo del Gran Sasso, viene dedicata a Marco Simoncelli anche un’altra località: si tratta del valico della Cisa che collega la provincia di Parma con la Toscana e la Liguria, un tratto arci-conosciuto da chi ama guidare.

La cerimonia, alla quale si sono uniti ben 1500 tifosi, si è svolta nella piazza di Berceto, da sempre ritrovo di molti motociclisti, ora intitolata al Sic. La stele a lui dedicata e realizzata dall'artista parmense Pino Carcelli è stata scoperta dai genitori di Simoncelli, Paolo e Rossella. Vi ricordiamo che la prima piazza italiana dedicata al campione di Coriano si trova a l’Aquila ed è stata inaugurata il 22 giugno scorso.

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: