SBK 2014: Hayden e MV Agusta in Superbike?

Alexander Yakhnich, patron dell'omonimo team, vuole esordire in SBK nella prossima stagione: MV Agusta sembra l'opzione più accreditabile. Hayden vicino a un accordo con Ducati.

MV Agusta F4 RR 2013

Mancano ancora 4 round al termine della stagione, ma attorno al Mondiale Superbike già si affastellano voci di mercato, supposizioni e all'orizzonte si prospetterebbero grandi novità, riguardanti MV Agusta, Ducati, Nicky Hayden e Marco Melandri. Ma andiamo con ordine.

Partiamo da MV Agusta, tornata quest'anno nel mondo delle competizioni con il team ParkinGO e dove, al momento, ha conquistato 80 punti con Roby Rolfo, attualmente 10° in classifica generale e il britannico Christian Iddon. A quanto sostiene la Gazzetta dello Sport, lo storico marchio di Cascina Costa potrebbe esordire nel Mondiale SBK già dal prossimo anno, unendo gli sforzi con Yakhnich Motorsport, team di proprietà del magnate russo Alexander Yakhnich, ma gestito dall'italianissimo Claudio Corsetti, che al momento è in testa alla classifica Supersport con Sam Lowes.

L'ingresso di MV Agusta in Superbike, vale la pena ricordarlo, dovrà per forza di cose passare per Giuliano Rovelli, patron della squadra ParkinGO MV Agusta Corse impegnata con la Casa varesina nel Campionato Mondiale Supersport e con la quale ha un contratto di altre due anni. Ma MV non sarebbe l'unica moto che interessa al team del tycoon moscovita. In ballottaggio, e propabilmente in vantaggio, ci sarebbero anche Aprilia e Ducati.

Passando alla situazione di casa Ducati è necessario premettere che a Borgo Panigale si sta vivendo un annus horribilis sia sul fronte MotoGP che su quello derivate di serie, dove Checa e Badovini non riescono a ottenere i risultati sperati. Colpa degli infortuni, della moto, poco importa, probabilmente l'anno prossimo ci sarà un bel rimpasto e l'unica certezza al momento è che sarà sempre il belga Francis Batta col suo team Alstare a portare i colori di Borgo Panigale in SBK.

Per quanto riguarda i piloti, qui le ipotesi si sprecano. Come noto Nicky Hayden a fine stagione lascerà il team Ducati in MotoGP lasciando il manubrio a Cal Crutchlow, ma il suo divorzio da Ducati non è per nulla certo. Anzi pare che il Kentucky Kid, non essendo troppo appetibile per gli altri team della classe regina, starebbe cedendo alle lusighe di Dorna (bisognosa di nomi da spendere nelle derivate di serie) e di Borgo Panigale. Domani lo statunitense sarà a Misano per una serie di test in sella alla 1199 Panigale, portando con sé alcuni membri del suo team in MotoGP.

Ipotizzando che sia Carlos Checa che Ayrton Badovini l'anno prossimo non siano più nel team di Batta, resterebbe un posto libero per Marco Melandri. Il ravennate sta cercando una nuova squadra per il 2014, visto il ritiro di BMW dal Mondiale SBK: Aprilia è interessata a lui e lo ha confermato anche Gigi Dall'Igna, ma anche Ducati. E proprio ieri, su twitter, la fidanzata del pilota ha ironizzato sulla scelta di un auto a noleggio marchiata coi 4 anelli di AUDI, proprietaria dello storico marchio bolognese. Questo smentirebbe le recenti dichiarazioni di Francis Batta: dopo Silverstone il belga aveva infatti detto "preferisco Carlos piuttosto che prendere un pilota che viene dalla MotoGP e viene quà perchè non ha più posto in MotoGP.” Staremo a vedere.

  • shares
  • Mail
32 commenti Aggiorna
Ordina: