In inghilterra bocciata la proposta di limitare tutte le moto a 100cv

In Inghilterra, è stata avanzata una proposta che, seguendo l’esempio della Francia, sarebbe servita a ridurre gli incidenti fatali, limitando la potenza di tutte le moto in commercio a 100cv. Come riporta il sito inglese Bikers In The Fast Lane, la maggior parte dell’opinione pubblica e soprattutto dei motociclisti, hanno mosso parecchie critiche. Giustamente, chi

In Inghilterra, è stata avanzata una proposta che, seguendo l’esempio della Francia, sarebbe servita a ridurre gli incidenti fatali, limitando la potenza di tutte le moto in commercio a 100cv. Come riporta il sito inglese Bikers In The Fast Lane, la maggior parte dell’opinione pubblica e soprattutto dei motociclisti, hanno mosso parecchie critiche.

Giustamente, chi va in moto, sa che non è limitata potenza a rendere più sicura una moto, ma la sua sicurezza attiva e l’esperienza e la buona condotta stradale di chi guida. In Francia questo non l’hanno ancora capito, e continuano con questa assurda legge, che l’unica cosa che è riuscita ad aumentare, non è la sicurezza, ma gli investimenti da parte delle case costruttrici a produrre le moto dedicate al mercato francese con le limitazioni.

100cv sono abbastanza per andare veramente forte, se uno vuole, e il primo ministro inglese Gordon Brown questo lo sa. Sul suo sito è apparsa una news, dove annuncia che non ci sarà nessuna limitazione alle potenze delle moto destinate al mercato inglese. Con questo si è chiusa la polemica, per fortuna, senza decisioni scellerate.

I Video di Motoblog

Ultime notizie su Varie

Varie

Tutto su Varie →