Home Proteggete la vostra vita

Proteggete la vostra vita

Che l’uso delle protezioni in moto sia fondamentale lo sappiamo tutti. Che a volte possano salvarci la vita, anche. Ma spesso ripetiamo queste frasi senza renderci veramente conto di cosa voglia dire. Andy Downes, giornalista di uno dei più autorevoli settimanali inglesi di motociclismo, ha avuto un terribile incidente nell’agosto scorso, rischiando seriamente di morire.

di Anna

Che l’uso delle protezioni in moto sia fondamentale lo sappiamo tutti.
Che a volte possano salvarci la vita, anche.
Ma spesso ripetiamo queste frasi senza renderci veramente conto di cosa voglia dire.
Andy Downes, giornalista di uno dei più autorevoli settimanali inglesi di motociclismo, ha avuto un terribile incidente nell’agosto scorso, rischiando seriamente di morire.
Sia i paramedici che l’hanno soccorso sul posto sia i medici dell’ospedale dove è stato ricoverato gli hanno confermato che si è salvato grazie all’abbigliamento che indossava.
Mr. Downes, ripresosi dai postumi della caduta, ha fatto una lucida analisi di quanto è successo ai capi che indossava al momento dell’incidente.
“Sfortunatamente la mia giacca Dainese Scud B e i mie pantaloni Dragonfly non potranno più accompagnarmi in un altro viaggio. Sono stati tagliati quando ancora ero al lato della strada. Tutte le protezioni sulle ginocchia, sul bacino, sui gomiti e sulle spalle sono resistiti all’impatto e io non ho subito assolutamente nessuna abrasione. Infatti non avevo ferite sul mio corpo a parte un minuscolo taglio sull’anca. Se non fosse stato per i paramedici che sono stati costretti a tagliarmeli, probabilmente i miei pantaloni sarebbero ancora utilizzabili”.
E ancora: “Il più grande ringraziamento va al paraschiena. Sebbene mi sia rotto cinque costole, il paraschiena Wave ha fatto sì che io non subissi danni ancora peggiori. Infatti, mi ha protetto dall’impatto contro la macchina. Si può vedere come l’Honeycomb – la struttura interna del paraschiena, realizzata in alluminio – ha attutito il colpo, distribuendo la forza dell’urto su tutta la sua superficie. Assorbendo l’energia dell’impatto il paraschiena si è deformato e ora dovrà essere sostituito”.
E per finire: “Gli stivali sono stati un’altra manna dal cielo. Grazie agli inserti in titanio sulla punta e sul malleolo – che mi hanno protetto durante la scivolata – non ho subito alcun danno ai piedi. Nella lunga lista delle ferite, le mie mani e i miei piedi sono stati illesi”.

stivali dainese

Downes era vestito Dainese dalla testa ai piedi, e per ringraziare la ditta italiana ha pubblicato un articolo sul proprio giornale, con tanto di foto di ciò che resta dell’abigliamento dell’incidente
Ecco quanto dichiarato dalla casa italiana: “In trent’anni di storia abbiamo ricevuto numerose lettere di ringraziamento come questa. Ognuna è speciale, ognuna rappresenta una gratificazione immensa che ci motiva a continuare a credere ogni giorno alla nostra missione: proteggere l’uomo dalla testa ai piedi negli sport dinamici”.
Non c’è moltro altro da aggiungere.
via | Dainese

Ultime notizie su Varie

Varie

Tutto su Varie →