Home Sachsenring: Stoner trionfa, Pedrosa cade, Rossi secondo e ringrazia

Sachsenring: Stoner trionfa, Pedrosa cade, Rossi secondo e ringrazia

Luci e ombre oggi al Sachsenring in un quanto mai bagnato GP della classe MotoGP. E le luci sono quelle dallo sfondo rosso della Ducati di Casey Stoner che ha vinto il Gp di Germania – la vittoria numero 100 per un australiano nella classe regina del motomondiale – e messo un altro gradino alla



Luci e ombre oggi al Sachsenring in un quanto mai bagnato GP della classe MotoGP. E le luci sono quelle dallo sfondo rosso della Ducati di Casey Stoner che ha vinto il Gp di Germania – la vittoria numero 100 per un australiano nella classe regina del motomondiale – e messo un altro gradino alla sua incredibile rimonta in classifica generale. Ma proprio la classifica oggi ha visto cambiare il suo aspetto con la caduta di Pedrosa.

Che era partito veloce, velocissimo, tanto da avere ben 8 secondi di vantaggio sull’australiano dopo soli 5 giri. Niente sembrava potesse fermarlo in quella che sarebbe stata per lui una vera cavalcata trionfale sotto l’acqua. Ma evidentemente Dani Padrosa stava chiedendo troppo e alla staccata dopo il traguardo è arrivata la caduta.

Che è stata forte: una lunga scivolata fino agli air fance che ha portato dispiacere, una frattura dell’indice della mano sinistra, e che soprattutto ha compromesso anche l’allungo nella classifica del mondiale. E Valentino Rossi ringrazia. Il pesarese ha corso bene, risalendo dalla settima alla seconda posizione con uno Stoner ormai troppo lontano e veloce per giocarsi la vittoria.

Ma il secondo posto di Vale è oro se si guarda la classifica iridata: ora ci sono 16 punti di vantaggio su Pedrosa e 20 su Stoner, ormai rientrato ufficialmente nella lotta. Terzo Chris Vermeulen – un altro specialista del bagnato – che ha messo la sua Suzuki davanti alla coppia di italiani in sella alle Honda.

Stiamo parlando ovviamente di Alex De Angelis, bel 4° posto qui al Sachsenring ottenuto lottando fino alla fine per il gradino più basso del podio, e di Andrea Dovizioso. Un altro che a queste zone alte della classifica ci ha ormai abituato. Settima posizione per un felice Loris Capirossi, preceduto da Guintoli.

Cadute invece per Pedrosa, come già detto, Jorge Lorenzo, Edwards e Melandri. In merito al ravennate però segnialiamo la buona gara prima della scivolata corsa sui tempi dei primi ed in netto recupero fino a quel momento. Segue la classifica finale del GP di Germania.

MotoGP – Race – Sachsenring
1 C. STONER AUS Ducati Marlboro Team 47’30.057
2 V. ROSSI ITA Fiat Yamaha Team + 3.708
3 C. VERMEULEN AUS Rizla Suzuki MotoGP + 14.002
4 A. DE ANGELIS RSM San Carlo Honda Gresini + 14.124
5 A. DOVIZIOSO ITA JiR Team Scot MotoGP + 42.022
6 S. GUINTOLI FRA Alice Team + 46.648
7 L. CAPIROSSI ITA Rizla Suzuki MotoGP + 1’04.483
8 R. DE PUNIET FRA LCR Honda MotoGP + 1’04.588
9 S. NAKANO JPN San Carlo Honda Gresini + 1’16.773
10 A. WEST AUS Kawasaki Racing Team + 1’29.275
11 J. TOSELAND GBR Tech 3 Yamaha 1 Lap
12 T. ELIAS SPA Alice Team 1 Lap
13 N. HAYDEN USA Repsol Honda Team 2 Lap
Not classified
C. EDWARDS USA Tech 3 Yamaha 10 Lap
M. MELANDRI ITA Ducati Marlboro Team 21 Lap
D. PEDROSA SPA Repsol Honda Team 25 Lap
J. LORENZO SPA Fiat Yamaha Team 28 Lap

Ultime notizie su Varie

Varie

Tutto su Varie →