Honda VFR750R RC30 - Amarcord

Honda VFR750R - RC30

Praticamente sono già in edicola!

Sul sito di Motociclismo c'è un'articolo della mitica Honda VFR750R alias RC30 che fa riferimento ad un'articolo sul mensile Motociclismo d'Epoca, n. 2 di febbraio 2006.

Ricordiamo che l'RC30 fu presentata al Salone di Londra del 1987 era una vera e propria moto da corsa omologata per la circolazione stradale infatti dalle moto da corsa conservava tutto il fascino, le innovazioni tecniche (come forcellone posteriore monobraccio), e la scomodità.

La VFR750R, meglio conosciuta come RC30 veniva assemblata a mano da un team misto formato da tecnici dell’HRC e tecnici del Reparto ricerca e sviluppo, per questo costava una fortuna: 22 milioni di vecchie lire del 1987, dieci in più rispetto al prezzo di listino della normale VFR750.

Palmares di tutto rispetto quello dell'RC30: ha dominato con l’americano Fred Merkel le prime edizioni del Mondiale Superbike (1988 e 1989) anche se l’anno seguente ha dovuto alzare bandiera bianca nei confronti della Ducati 888, vincendo comunque il titolo Costruttori.
Nel suo triennio migliore, la RC30 ha vinto praticamente tutte le gare cui ha preso parte, Mondiale Superbike, Mondiale F1, Bol d’Or, Tourist Trophy, AMA Superbike e 8 Ore di Suzuka, più numerosi Campionati nazionali Superbike.

Oggi la VFR750R è diventata una moto ricercatissima ed ovviamente molto cara. A ulteriore riprova dell’eccezionalità di questo modello, va segnalato che la Honda qualche anno fa ha cercato di ricomprare la prima VFR750R costruita per esporla con tutti gli onori al Museo di Motegi, ma si è vista rifiutare qualsiasi offerta dal fortunato possessore giapponese della “Numero Uno”.

via | Motociclismo.it

  • shares
  • Mail
13 commenti Aggiorna
Ordina: