Moto2: operato Thomas Luthi, incerti i tempi di recupero

Moto2 2012 - GP Motegi

Lo scorso giovedì, nel corso dell'ultima delle tre giornate di test congiunti Moto2-Moto3 svoltesi a Valencia, il pilota svizzero Thomas Luthi del Team Interwetten Paddock è stato vittima di un brutto incidente causato dal tailandese Ratthapark Wilairot, che ha perso l'anteriore in ingresso alla Curva-2 andando ad abbattere la Suter del 26enne pilota elvetico. La violenza dell'impatto, del tutto inaspettato in quel frangente per Luthi, non ha consentito allo svizzero di reagire prontamente in caduta: il risultato sono state una serie di fratture distribuite tra spalla e gomito del braccio destro.

Una volta verificata l'entità dell'infortunio presso l'ospedale di Valencia e accertata l'idoneità del pilota a viaggiare, Luthi era subito partito nella tarda serata di giovedì alla volta di Zurigo, nella natia Svizzera, da dove a poi ha raggiunto in ambulanza l'ospedale di Münsingen.

Arrivato nella struttura verso le 5:00 del mattino, dopo solo un'ora Luthi è andato sotto i ferri per un intervento condotto dall'equipe del Dr.Marc Metzler, chirurgo 'di fiducia' del pilota. L'operazione per la riduzione delle fratture multiple è durata ben cinque ore, al termine delle quali lo staff medico che ha seguito l'intervento ha escluso conseguenze gravi per il pilota.

Moto2 2012 - GP Motegi
Moto2 2012 - GP Motegi
Moto2 2012 - GP Motegi
Moto2 2012 - GP Motegi

Lo stesso Dr.Metzler venerdì aveva rilasciato la seguente dichiarazione:

"L'intervento è andato bene e Tom Lüthi può sperare in una guarigione completa, senza conseguenze per la sua mobilità".

Mentre il team manager del team Interwetten, Daniel M. Epp, aveva così commentato:

"Questo incidente è stato molto, molto sfortunato, ma il rapporto iniziale dei medici dopo l'intervento chirurgico ci ha tolto un grosso peso dalle spalle in quanto Tom, con ogni probabilità, potrà recuperare completamente dal suo infortunio. Per il momento questo è quello che conta veramente."

Data per scontata l'assenza dell svizzero nella prossima tornata di test a Jerez, i primi reports ipotizzavano un recupero abbastanza veloce da permettere a Luthi di essere già in pista per il primo round del Motomondiale 2013, il GP del Qatar del 7 Aprile, ma l'ultimo aggiornameto rilasciato via Twitter dallo stesso Epp sembrerebbe escludere questa ipotesi:

"Per il recupero di Thomas Luthi serviranno mesi, non settimane.."

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: