Metzeler Safety Day on Track

Metzeler Safety Day on Track 2012

Fuori dalla redazione negli ultimi giorni si sono susseguite giornate di bel cielo azzurro e temperatura mite, seguite da altre giornate di nuvoloni grigi. In attesa che arrivi l'aria gelida promessa dai metereologi, alzi la mano chi non ha già pensato di tirare fuori la moto ed iniziare la stagione 2013. Scommettiamo che quelli che non l'hanno alzata saranno sicuramente i "duri e puri" che non si fermano neanche d'inverno, e per i quali nutriamo ovviamente il massimo rispetto...

Sognando le pieghe dell'asfalto siamo andati a sfogliare il nostro album dei ricordi del 2012 e ci siamo soffermati sul Metzeler Safety Day on Track, una bella giornata di moto organizzata presso l'Autodromo di Vairano di Vidigulfo in provincia di Pavia. Clima meteo forse non ideale, vista la pioggerellina che ci ha accompagnato durante la giornata, che non ha impedito il divertimento al gruppo eterogeneo di motociclisti. Al solito gruppo di veterani, si è affiancato infatti il gruppo di chi aveva qualche esperienza e quello dei "novizi". Il tutto ovviamente con la supervisione degli istruttori della Scuola Federale ASC.

Obiettivo: divertirsi in sicurezza. Workshop organizzati da Metzeler e AGV, mirati ad una conoscenza più profonda del mezzo hanno accompagnato la giornata. Informazioni utili, date in maniera molto pratica e senza mai salire in cattedra, come piace a noi. Nozioni teoriche sulle traiettorie, sulle staccate e su come si sta in moto, da provare e sperimentare subito in pista. Una serie di giri in fila indiana dove ognuno poteva trovare il proprio ritmo in una atmosfera tutto sommato rilassata, ideale per chi provava il "brivido" della pista per la prima volta.

Metzeler Safety Day on Track 2012
Metzeler Safety Day on Track 2012
Metzeler Safety Day on Track 2012
Metzeler Safety Day on Track 2012
Metzeler Safety Day on Track 2012
Metzeler Safety Day on Track 2012
Metzeler Safety Day on Track 2012
Metzeler Safety Day on Track 2012

Gli pneumatici


Metzeler Safety Day on Track 2012

Le moto erano equipaggiate con le ultime versioni dei due pneumatici stradali sportivi come i Metzeler M5 interact o con i più specialistici Metzeler Racetec Interact. Come al solito abbiamo apprezzato le doti di flessibilità di utilizzo degli M5 Interact che riescono ad offrire al contempo a offrire un grande grip nella guida sportiva unito a buone doti stradali. Infatti gli M5 garantiscono ottime percorrenze chilometriche, un profilo tondo e regolare adatto anche all'uso autostradale o ai viaggi in coppia, una buona stabilità alle alte velocità unita ad un buon livello di maneggevolezza sullo stretto.

Infine le mescole del battistrada conferiscono all'M5 un basso time di warm-up, vale a dire che una volta partiti a moto e gomme fredde, gli pneumatici impiegano un tempo estremamente basso a raggiungere una temperatura di esercizio in grado di garantire buone performance di tenuta. Infatti il grip tra pneumatico e asfalto dipende fortemente dalla temperatura raggiunta dal pneumatico stesso e prima di un certo grado di riscaldamento le prestazioni in termini di grip risultano inferiori anche del 60% rispetto a quelle fornite in condizioni di temperatura ottimale.

Il segreto è la tecnologia Iteract che consta di numerosi brevetti messi a punto da Metzeler negli ultimi anni e apparsi la prima volta sul pneumatico turistico Roadtec Z6 Interact che ha fatto il suo debutto poco più di un anno fa. Il cuore della tecnologia si basa su una carcassa con fili di acciaio avvolti a zero gradi dove ogni singolo nastro di acciaio è composto da numerosi fili intrecciati a spirale tra loro. I vari anelli vengono realizzati con una differente struttura interna in modo da risultare più rigidi al centro del pneumatico e più cedevoli sui fianchi.

Le zone a rigidezza variabile presentano anche una diversa risposta alle sollecitazioni grazie ad una differente tensione residua dei fili di acciaio che in alcuni punti sono più tesi ed in altri meno (una sorta di precarico del filo in acciaio) che consente così al pneumatico di comportarsi in modo “attivo” copiando meglio in fondo stradale e rispondendo al meglio alle differenti sollecitazioni che su questo vengono applicate.

Il pneumatico Racetec Intercat quì utilizzato nella mescola K2 specifica per l'uso in pista, propone una struttura della carcassa simile a quella dell'M5, le differenze principali sono nella struttura della bandina, nel profilo del pneumatico più appuntito e spiovente sui bordi nel caso del Racetec in modo da garantire una maneggevolezza superiore e una superiore tenuta al massimo angolo di piega. I Racetec sono pneumatici apprezzati da tanti motociclisti esperti e utilizzati in numerosi trofei e campionati italiani oltre che diffusissimi tra gli appassionati dei track day.

La cintura del Racetec presenta una struttura innovativa, realizzata con un‘unica tela composta da cavetti di acciaio avvolti a 0° attorno a una carcassa radiale. Questa tecnologia è un brevetto Metzeler nato per pneumatici a elevate prestazioni, sia anteriori che posteriori. La cintura radiale in acciaio riduce il grado di deformazione dinamica del pneumatico quando lo stesso è sottoposto a forze centrifughe, offrendo eccellente stabilità ad alta velocità.

Grazie alla tecnologia MAW (Metzeler Advanced Winding”) in base alla posizione della sezione trasversale, i cavetti in acciaio vengono avvolti con spaziature differenti. Per entrambi i pneumatici anteriore e posteriore, le spaziature sono più ampie nell‘area della corona al fine di ottenere maggiore elasticità e capacità di auto-smorzamento, e più strette nelle aree sollecitate in fase di mezza piega, per una maggiore rigidità durante gli inserimenti veloci.

Metzeler Safety Day on Track 2012
Metzeler Safety Day on Track 2012
Metzeler Safety Day on Track 2012
Metzeler Safety Day on Track 2012
Metzeler Safety Day on Track 2012
Metzeler Safety Day on Track 2012
Metzeler Safety Day on Track 2012
Metzeler Safety Day on Track 2012
Metzeler Safety Day on Track 2012

Le moto


Metzeler Safety Day on Track 2012

Le moto che abbiamo utilizzato durante la giornata sono state la Yamaha FZ8 e la Yamaha R6 che vedete in alcune nostre immagini di repertorio. Si tratta di due moto al top delle rispettive categorie e capaci al contempo di far divertire con grande sicurezza sia il pilota meno esperto che i più veloci e abitudinari frequentatori dei circuiti.

La FZ8 è una naked che associa ad una posizione di guida comoda ed equilibrata un telaio in alluminio a doppio trave di grande pregio e di derivazione chiaramente super sportiva. Il propulsore utilizza il monoblocco della più potente FZ1, ma in entrambi i casi il lay out e l'architettura del propulsore proviene da quello della Yamaha R1 di qualche anno fa. Questo garantisce grande tecnologia e un ottimo studio degli ingombri e della distribuzione dei pesi con una attenzione ai dettagli superiore rispetto a molte altre moto di questa categoria. Anche i freni sono di chiara derivazione pistaiola, anche questi prelevati dalla R1 di qualche anno fa e dotati di pinze monoblocco e pompa freno anteriore di tipo assiale da 16mm di diametro.

La guida della FZ8 è molto piacevole. Anche se chiaramente non è nata per l'uso in circuito sa garantire un comportamento equilibrato e sincero anche quando si forzano gli inserimenti in curva o si cerca il massimo della piega. Le pedane relativamente alte e arretrate permettono angoli di inclinazione molte elevati, utleriormente incrementabili semplicemente svitando i piolini posti sotto le pedane. L'assetto delle sospensioni anteriori non era regolabile sul modello in prova ma la taratura di base offre un buon livello di smorzamento e una ottima scorrevolezza degli steli, ovviamente in pista non si può pretendere di forzare le staccate ad alta velocità, pena un inevitabile e pronunciato affondamento fino a fondo corsa. Guidando in modo pulito e con frenate potenti ma progressive si può ottenere un buon rendimento globale delle moto e in uscita di curva ci si può divertire sfruttando al massimo la potenza del motore sicuri che i pneumatici sportec trasferiranno a terra tutti i cavalli della moto.

Metzeler Safety Day on Track 2012

La Yamaha R6 invece è una delle moto più rivoluzionarie del segmento 600 tanto innovativa e avanti nelle soluzioni tecniche e estetiche da risultare ancora bellissima, attuale e al top dopo tanti anni di permanenza sul mercato e dopo aver subito solo piccole modifiche e up-grade, come l'adozione del sistema di gestione elettronico dei corpi farfallati e del sistema di aspirazione introdotti nel 2007.

La R6 è una moto eccezionale, leggerissima, con un avantreno solido e un comportamento da vera moto da corsa, per ingombri reattività, posizione in sella e comportamento al limite. Nasce per dare il meglio di se nella guida al limite, stabilissima anche alle pieghe più elevate, rapidissima nell'inserimento in curva, capace di una grandissima trazione e di un motore dall'allungo infinito. Il propulsore da il meglio di se dopo i 10.000 giri come una vera moto da corsa e si può spingere fino ad oltre i 15.000 giri indicati dallo strumento.

Metzeler Safety Day on Track 2012
Metzeler Safety Day on Track 2012
Metzeler Safety Day on Track 2012
Metzeler Safety Day on Track 2012
Metzeler Safety Day on Track 2012
Metzeler Safety Day on Track 2012
Metzeler Safety Day on Track 2012
Metzeler Safety Day on Track 2012

Conclusioni


Metzeler Safety Day on Track 2012

La cosa che ci è piaciuta di più? Non è necessario essere del "giro" per poter "girare" in un circuito. Sono giornate come questa che avvicinano alla pista anche i più schivi e tutti quelli che non hanno voglia di trovarsi di fronte al solito "smanettone" di turno. Non servono neanche capitali astronomici: in questo caso l'ingresso era di soli 30 euro. Mica male.

Si, il Metzeler Safety Day on Track ci ha convinto e, perchè no, aspettiamo altre iniziative come questa. Nel frattempo controlliamo freneticamente il meteo e non vediamo l'ora che arrivi la primavera...

Metzeler Safety Day on Track 2012
Metzeler Safety Day on Track 2012
Metzeler Safety Day on Track 2012
Metzeler Safety Day on Track 2012
Metzeler Safety Day on Track 2012
Metzeler Safety Day on Track 2012
Metzeler Safety Day on Track 2012
Metzeler Safety Day on Track 2012
Metzeler Safety Day on Track 2012
Metzeler Safety Day on Track 2012
Metzeler Safety Day on Track 2012
Metzeler Safety Day on Track 2012
Metzeler Safety Day on Track 2012
Metzeler Safety Day on Track 2012
Metzeler Safety Day on Track 2012
Metzeler Safety Day on Track 2012
Metzeler Safety Day on Track 2012
Metzeler Safety Day on Track 2012
Metzeler Safety Day on Track 2012
Metzeler Safety Day on Track 2012
Metzeler Safety Day on Track 2012
Metzeler Safety Day on Track 2012
Metzeler Safety Day on Track 2012
Metzeler Safety Day on Track 2012
Metzeler Safety Day on Track 2012
Metzeler Safety Day on Track 2012
Metzeler Safety Day on Track 2012
Metzeler Safety Day on Track 2012
Metzeler Safety Day on Track 2012
Metzeler Safety Day on Track 2012
Metzeler Safety Day on Track 2012
Metzeler Safety Day on Track 2012
Metzeler Safety Day on Track 2012
Metzeler Safety Day on Track 2012
Metzeler Safety Day on Track 2012
Metzeler Safety Day on Track 2012
Metzeler Safety Day on Track 2012
Metzeler Safety Day on Track 2012
Metzeler Safety Day on Track 2012
Metzeler Safety Day on Track 2012
Metzeler Safety Day on Track 2012
Metzeler Safety Day on Track 2012
Metzeler Safety Day on Track 2012
Metzeler Safety Day on Track 2012
Metzeler Safety Day on Track 2012
Metzeler Safety Day on Track 2012
Metzeler Safety Day on Track 2012