Yamaha XV750 "Drogon" by Kila Adame

Questa ennesima rielaborazione della Virago arriva dalle Filippine ed è stata realizzata da un grande appassionato di cafe racer e ... cuoio

Dakila "Kila" Adame è il nome di un appassionato di moto delle Filippine che, per dare sfogo alla sua "voglia di cafe-racer", ha recuperato una vecchia Yamaha XV750 Virago e l'ha trasformata in questa singolare "Drogon", una special senza dubbio evocativa che si fa notare soprattutto per l'abbondanza di accessori e particolari in cuoio che la ricoprono.

Dopo qualche esperienza infelice con alcuni customizer locali, Kila aveva deciso di realizzare da sé la cafe-racer dei suoi sogni, ed esteticamente la voleva con uno stile a metà tra il "vittoriano" e lo "steampunk", il tutto ricoperto di pelle per renderla quanto più evocativa possibile.

Gli interventi da lui operati sulla Virago sono stati principalmente di restauro e non hanno stravolto l'architettura tecnica Yamaha del modello originale: gli interventi principali riguardano l'aggiunta di una forcella rovesciata di origine non specificata e di un cerchio anteriore espiantato a una Triumph (con "gommone" anteriore che esula un po' dai dettami delle cafe-racer), l'ammortizzatore posteriore ricostruito e l'impianto di scarico realizzato appositamente per questo progetto, risultando tra uno dei suoi elementi più distintivi.

Nel suo lavoro, il buon Mr.Adame ha prestato particolare attenzione al serbatoio, rilavorando quello di una Benelli Mojave per ottener il desiderato effetto "metallo spazzolato" ed aggiungendo i suoi "loghi" ai lati insieme a un indicatore del livello del carburante decisamente old-school.

Per quanto riguarda invece la pelletteria della "Dragon", un risultato visivamente impeccabile, all'altezza delle aspettative del suo creatore, si sarebbe potuto ottenere solo ricorrendo all'aiuto di professionisti del settore. La scelta, alla fine, è ricaduta sui connazionali di Iron & Hide Custom, che hanno realizzato "su misura" tutte le parti richiesta da Kila incluse sella, manopole, cover forcella e un paio di borse ad-hoc.

Nel corso degli anni, di special basate sulla sempre apprezzata Virago ne abbiamo viste a bizzeffe, ma splendida lavorazione in pelle che addobba questa Dragon la rendono una delle più intriganti e originali rivisitazioni della V-Twin nipponica che ci sia capitato di vedere ultimamente. Il nostro plauso al determinato "Kila" Adame, poi i gusti son gusti...

  • shares
  • Mail