MotoGP Argentina 2018: vince Crutchlow su Zarco e Rins, Marquez abbatte Rossi

Risultati, cronaca e classifiche del GP di Argentina, 2° round del Mondiale MotoGP 2018, dal tracciato di Termas de Rio Hondo.

Colpi di scena a ripetizione nel GP di Argentina della MotoGP, ma alla fine, ad aggiudicarsi la vittoria, è stato il britannico Cal Crutchlow (LCR Honda) che sul traguardo di Termas de Rio Hondo è andato a precedere il francese Johann Zarco (Monster Yamaha Tech3) e lo spagnolo Alex Rins (Ecstar Suzuki).

Poco prima della partenza arriva la pioggia sul tracciato sudamericano, con tutti i i piloti della griglia che si ritiravano in fretta e furia ai box tranne il pole-man Jack Miller (Alma Pramac Ducati), rimasto al suo posto con le slick, che per questo ha preso il via da solo in griglia con tutti gli altri piloti arretrati di tre file. Subito dopo il giro di ricognizione, Marc Marquez (Honda Repsol) lasciava però spegnere la sua moto ed era costretto a riavviarla compiendo una manovra non regolamentare, che verrà sanzionata poco dopo.

cal-crutchlow.jpg

Allo spegnimento dei semafori, Miller scattava solitario ma veniva rapidamente raggiunto e superato da Marquez, nettamente il pilota più veloce in pista. Pedrosa, anche lui rapidissimo nelle prime battute, usciva di scena poco dopo per un contatto con Zarco mentre Marquez veniva penalizzato con un ride-through per quanto combinato al via. A quel punto Miller tornava leader della corsa in un quartetto completato da Crutchlow, Zarco e Rins; staccato di oltre 10" il gruppetto degli inseguitori con Andrea Dovizioso (Ducati Team) e le due Yamaha ufficiali di Rossi e Vinales.

marquez-rossi.jpg

Il Campione del Mondo, rientrato al 19° posto dopo aver scontato la penalità, iniziava subito dopo una furibonda rimonta che lo vedeva prima venire a contatto con Aleix Espargarò (Aprilia Gresini Racing) e alla fine anche con Valentino Rossi (Movistar Yamaha), andato KO a 3 giri dal termine dopo l'attacco scompostissimo dello spagnolo alla sua 6a posizione.

Davanti, Miller andava lungo e perdeva terreno dagli altri 3 compagni di fuga, con Crutchlow che alla fine andava a trionfare davanti a Zarco, Rins e allo stesso australiano. Marquez chiudeva quinto davanti a Vinales per poi venire penalizzato di 30" per il contatto con Rossi e classificarsi così 18°, fuori dalla zona punti.


Nel dopo-gara, Marc Marquez si è recato al box Yamaha per scusarsi con Valentino Rossi, ma lo spagnolo è stato bloccato sulla soglia da "Uccio", storico "braccio destro" del Dottore, rifiutando la "mano tesa" del Campione del Mondo che si è poi allontanato.

6° posto finale per Andrea Dovizioso, che ora è secondo nel Mondiale a 3 lunghezze dal nuovo leader Cal Crutchlow, ma punti iridati sono stati raccolti anche dagli altri piloti italiani della classe regina: Andrea Iannone (Ecstar Suzuki) alla fine ha chiuso all'8° posto, 10° Danilo Petrucci (Alma Pramac Ducati), 14° Franco Morbidelli (Honda Marc VDS Racing).

MotoGP Argentina 2018 - Classifica Finale

2018-argentina-cal-crutchlow-motogp-6.jpg

1 Cal CRUTCHLOW | GBR | LCR Honda CASTROL 40'36.342
2 Johann ZARCO | FRA | Monster Yamaha Tech 3 +0.251
3 Alex RINS | SPA | Team SUZUKI ECSTAR +2.501
4 Jack MILLER | AUS | Alma Pramac Racing +4.390
5 Maverick VIÑALES | SPA | Movistar Yamaha MotoGP +14.941
6 Andrea DOVIZIOSO | ITA | Ducati Team +22.533
7 Tito RABAT | SPA | Reale Avintia Racing +23.026
8 Andrea IANNONE | ITA | Team SUZUKI ECSTAR +23.921
9 Hafizh SYAHRIN | MAL | Monster Yamaha Tech 3 +24.311
10 Danilo PETRUCCI | ITA | Alma Pramac Racing +26.003
11 Pol ESPARGARO | SPA | Red Bull KTM Factory Racing +31.022
12 Scott REDDING | GBR | Aprilia Racing Team Gresini +31.891
13 Takaaki NAKAGAMI | JPN | LCR Honda IDEMITSU +32.452
14 Franco MORBIDELLI | ITA | EG 0,0 Marc VDS +42.061
15 Jorge LORENZO | SPA | Ducati Team +42.274
16 Alvaro BAUTISTA | SPA | Angel Nieto Team +42.625
17 Thomas LUTHI | SWI | EG 0,0 Marc VDS +43.350
18 Marc MARQUEZ | SPA | Repsol Honda Team +43.860
19 Valentino ROSSI | ITA | Movistar Yamaha MotoGP +52.082
20 Karel ABRAHAM | CZE | Angel Nieto Team +1'03.944
21 Xavier SIMEON | BEL | Reale Avintia Racing +1'10.144
Bradley SMITH | GBR | Red Bull KTM Factory Racing 7 Giri
Aleix ESPARGARO | SPA | Aprilia Racing Team Gresini 11 Giri
Dani PEDROSA | SPA | Repsol Honda Team 0 Giro

MotoGP Argentina 2018 - La Diretta della Gara

marquez-rossi.jpg

21:15: Ufficializzata una nuova penalizzazione di 30" a Marc Marquez che cosìscende al 18° posto dell'ordine d'arrivo, ironicamente davanti a Valentino Rossi che alla fine ha chiuso 19°.

21:07: Marquez si dirige verso il box Yamaha per scusarsi con Rossi ma viene fermato all'ingresso da "Uccio", che rifiuta l'offerta. il Campione del MOndo si allontana quindi dal box del rivale pesarese.

Giro 24: Crutchlow vince il GP di Argentina davanti a Zarco e Rins. Poi Miller, Marquez, Vinales, Dovizioso, Rabat, Iannone e Syahrin, che chiude la Top 10. Probabile comunque che arrivi presto una nuova penalità a Marquez.

Giro 22: Crutchlow si riprende la testa della corsa e prova a dare lo strappo decisivo, Marquez ormai vicinissimo a Vinales. Dovizioso è 7°. Iannone 9°, Petrucci 11° e Morbidelli 15°.

Giro 20: Zarco resta leader della corsa con Crutchlow e Rins sempre vicini. Vinales 5° davanti a Marquez che è sotto investigazione per il contatto con Rossi.

2018-argentina-cal-crutchlow-motogp-7.jpg

Giro 18: Zarco passa Crutchlow e si prende il comando. Nella foga della rimonta Marquez attacca Rossi e lo fa cadare. Il pesarese risale in sella e rientra 19°.

Giro 16: Miller va largo e viene passato da Crutchlow, Zarco e Rins perdendo molto terreno dai prmi tre. Marc Marquez ha passato Dovizioso ed è già a 2" dal 6° posto Valentino Rossi. Caduta e ritiro per il pilota KTM Bradley Smith.

Giro 15: Miller torna al comando tallonato da Cal Crutchlow. Anche Zarco infila Rins. Marc Marquez, nettamente il pilota più veloce in pista, ha raggiunto l'ottava posizione e mette Dovizioso nel mirino.

Giro 14: Rins riesce finalmente ad avere ragione di Jack Miller e si piazza al comando, Zarco e Crutchlow sempre vicinissimi. Marquez 10° a +18" dal leader sta per attaccare Syahrin.

Giro 13: Rins, ormai negli scarichi di Miller, ha già provato un paio di attacchi all'australiano senza successo. Vinales passa Dovizioso e ne approfitta subito anche Rossi per passare il forlivese della Ducati. Marquez al momento 12° dopo aver scavalcato Redding.

Giro 12: Il primo gruppetto gira sugli stessi tempi di quello degli inseguitori ma il gap appare al momento molto difficile da colmare. Marquez al momento 14° dopo aver scavalcato Franco Morbidelli.

Giro 10: Rins sempre vicinissimo a Miller e ormai prossimo a tentare l'attacco. Anche le Yamaha ufficiali sembrano in grado di insidiare la quinta posizione di Andrea Dovizioso.

Giro 8: Miller al comando con 375 millesimi di vantaggio su Rins, 718 su Zarco, e 970 su Crutchlow. Dietro di loro un "gap" di 12" prima del gruppetto guidato da Dovizioso con Vinales, Rossi, Rabat e Syahrin. Iannone è a 2" da questo gruppetto.

2018-argentina-suzuki-motogp-23.jpg

Giro 7: Vinales e Rossi passano Iannone, poco dopo imitati da Syahrin. Marquez è rientrato al 19° posto e inizia il suo tentativo di rimonta. Il Campione del Mondo, nel tentativo di passare Aleix Espargarò, va a colpire il connazionale e la Race Direction gli segnala di restituire la posizione.

Giro 6: Miller al comando del GP di Argentina, poi Rins (+0.619), Zarco (+0.801), Crutchlow (+1.214), Dovizioso (+9.154), Rabat (+9.685), Iannone (+11.421), Vinales (+11.844), Rossi (+12.174) e Syahrin, che chiude la Top 10.

Giro 5: Ride-through per Marquez, penalizzato per la sua manovra in griglia. Miller è leader della corsa con 8 decimi su Rins e 1" su Zarco.

Giro 4: Marquez guida con 1"6 su Miller, poi Rins e Zarco a 3"2, Crutchlow a +4"3, Rabat e Dovizioso +9"3.

Giro 3: Marquez prova a prendere margine su Miller mentre giunge notizia che il Campione del Mondo è "under investigation" da parte della Direzione Gara per la sua manovra in griglia, quando gli si era spenta la moto.

Giro 2: Marquez passa Miller, alle sue spalle Rins è terzo davanti a Zarco, poi Crutchlow, Rabat, Dovizioso, Rossi, Iannone e Smith, che chiude la top 10. Intanto sembra che stia ricominciando a piovere.

Giro 1: Marquez già vicinissimo a Miller mentre Zarco attacca molto duramente Dani Pedrosa costringendo lo spagnolo ad andare sul bagnato e cadere. Fine della corsa per lui.

20:21: Partiti! Miller ovviamente è davanti a tutti ma le Honda ufficiali di Pedrosa e Marquez si sono già buttate all'inseguimento.

motogp-argentina-2018-honda-repsol-gara-3.jpg

20:20: Brivido per Marquez a cui si spegne la moto, ma lo spagnolo riesce ad accendere la sua honda e riposizionarsi.

20:18: Partito il giro di ricognizione, 22°C la temperatura di aria e asfalto.

20:15: La decisione è presa: Jack Miller partirà dalla pole e gli altri piloti partiranno 3 file più indietro, gara ridotta di 1 giro a 24 giri.

20:10: Tutti i piloti seduti all'interno dei rispettivi box. Sembra che Miller partirà dalla casella della pole e gli altri si schiereranno tutti a partire dal fondo della griglia, dando praticamente a Miller "una griglia di vantaggio".

griglia-miller.jpg

20:00: Partenza ritardata ma non si conosce ancora la decisione definitiva della Race Direction. Solo il pole-sitter Jack Miller è rimasto in griglia con le slick montate sulla sua Ducati.

19:50: Inizia a piovere a Termas de Rio Hondo! Sospesa la procedura di partenza mentre tutte le moto vengono riportate ai box. L'inizio della corsa è per ora rimandato.

19:45: 15 minuti allo spegnimento dei semafori, piloti schierati in griglia. Viste le condizioni miste del tracciato, sarà decisiva la scelta finale delle gomme.

19:15: Tre quarti d'ora al via del GP di Argentina della MotoGP. Vittoria per Mattia Pasini in Moto2 e pista ormai praticamente asciutta.

18:00: Due ore all'inizio del GP di Argentina della MotoGP. Prima vittoria iridata in carriera per Marco Bezzecchi, trionfatore nella gara della Moto3. Pista che se si sta asciugando rapidamente a Termas de Rio Hondo.

MotoGP Argentina 2018: Marquez domina nel Warm Up

2018-motogp-argentina-honda-repsol-2.jpg

Dopo essersi fatto scappare la prima fila nelle qualifiche di ieri, Marc Marquez (Honda Repsol) è tornato a mettere in mostra la supremazia che aveva fatto vedere nei precedenti turni di libere a Termas de Rio Hondo imponendosi d'autorità nel Warm-Up bagnato della MotoGP.

1:48.428 il crono con cui il Campione del Mondo si è imposto nel turno mattutino rifilando oltre mezzo secondo al compagno di box Dani Pedrosa (+0.570) e all'Aprilia di Scott Redding (Aprilia Gresini Racing, +0.615), autore del suo miglior giro nelle ultime battute della sessione. Dietro di loro Jorge Lorenzo (Ducati Team, +0.802), Cal Crutchlow (LCR Honda +0.915), Alex Rins (Ecstar Suzuki +1.082) e Aleix Espargaro (Aprilia Gresini, +1.084).

Ottavo tempo nel Warm-Up per Valentino Rossi (Movistar Yamaha, +1.086) davanti al connazionale Andrea Iannone (Suzuki Ecstar, +1.096), in pista con un casco speciale dedicato al'Argentina, e al compagno di colori Maverick Vinales (+1.291), che chiude la Top 10 precedendo il leader del Mondiale Andrea Dovizioso (Ducati Team, +1.312).

16° tempo per Danilo Petrucci (Alma Pramac Ducati, +1.468) subito davanti al pole-man e dirimpettaio di box Jack Miller (+1.490) mentre ha chiuso con il 20° tempo l'altro pilota italiano della premier class Franco Morbidelli (Marc VDS Racing).

MotoGP Argentina 2018 - Classifica Warm Up

2018-motogp-argentina-aprilia-2.jpg

1 Marc MARQUEZ | SPA | Repsol Honda Team 1'48.428
2 Dani PEDROSA | SPA | Repsol Honda Team 1'48.998 +0.570 / 0.570
3 Scott REDDING | GBR | Aprilia Racing Team Gresini 1'49.043 +0.615 / 0.045
4 Jorge LORENZO | SPA | Ducati Team 1'49.230 +0.802 / 0.187
5 Cal CRUTCHLOW | GBR | LCR Honda CASTROL 1'49.343 +0.915 / 0.113
6 Alex RINS | SPA | Team SUZUKI ECSTAR 1'49.510 +1.082 / 0.167
7 Aleix ESPARGARO | SPA | Aprilia Racing Team Gresini 1'49.512 +1.084 / 0.002
8 Valentino ROSSI | ITA | Movistar Yamaha MotoGP 1'49.514 +1.086 / 0.002
9 Andrea IANNONE | ITA | Team SUZUKI ECSTAR 1'49.524 +1.096 / 0.010
10 Maverick VIÑALES | SPA | Movistar Yamaha MotoGP 1'49.719 +1.291 / 0.195
11 Andrea DOVIZIOSO | ITA | Ducati Team 1'49.740 +1.312 / 0.021
12 Karel ABRAHAM | CZE | Angel Nieto Team 1'49.762 +1.334 / 0.022
13 Hafizh SYAHRIN | MAL | Monster Yamaha Tech 3 1'49.836 +1.408 / 0.074
14 Pol ESPARGARO | SPA | Red Bull KTM Factory Racing 1'49.842 +1.414 / 0.006
15 Alvaro BAUTISTA | SPA | Angel Nieto Team 1'49.848 +1.420 / 0.006
16 Danilo PETRUCCI | ITA | Alma Pramac Racing 1'49.896 +1.468 / 0.048
17 Jack MILLER | AUS | Alma Pramac Racing 1'49.918 +1.490 / 0.022
18 Johann ZARCO | FRA | Monster Yamaha Tech 3 1'49.969 +1.541 / 0.051
19 Bradley SMITH | GBR | Red Bull KTM Factory Racing 1'50.029 +1.601 / 0.060
20 Franco MORBIDELLI | ITA | EG 0,0 Marc VDS 1'50.031 +1.603 / 0.002
21 Takaaki NAKAGAMI | JPN | LCR Honda IDEMITSU 1'50.418 +1.990 / 0.387
22 Xavier SIMEON | BEL | Reale Avintia Racing 1'50.454 +2.026 / 0.036
23 Thomas LUTHI | SWI | EG 0,0 Marc VDS 1'50.544 +2.116 / 0.090
24 Tito RABAT | SPA | Reale Avintia Racing 1'50.545 +2.117 / 0.001

MotoGP Argentina 2018 - La Diretta del Warm Up

2018-motogp-argentina-yamaha-12.jpg

16:04: Terminato il Warm-Up con il miglior tempo di 1:48.428 firmato da Marc Marquez davanti al compagno di box Dani Pedrosa (+0.570). Acuto finale di Redding che si prende il terzo posto (+0.615), poi Lorenzo (+0.802), Crutchlow (+0.915), Rins (+1.082). Aleix Espargaro (+1.084), Rossi (+1.086), Iannone (+1.096) e Vinales (+1.291) che chiude la Top 10. 11° Dovizioso, 16° Petrucci, 17° il pole-man Jack Miller.

16:00: Marquez ha "limato" ancora il limite portandolo a 1:48.428, seguono Pedrosa, Lorenzo, Crutchlow, Iannone, Vinales, Dovizioso, Abraham e Rossi quando viene esposta la bandiera a scacchi.

15:58: Dani Pedrosa è salito in 2a posizione a +0.506 dal compagno di colori. Vinales 7° a +1.278, a 4 millesimi dal tempo del suo team-mate Valentino Rossi.

15:55: Altro giro strepitoso di Marc Marquez che stampa un 1:48.492 e ora guida con 738 millesimi di Lorenzo e 851 su Crutchlow. Dovi 4° a +1.248, Rossi 5° a +1.274.

15:53: Valentino Rossi balza al terzo posto a +0.707 dal crono di Marquez. Si fa vedere nella Top 10 anche Franco Morbidelli, 10° a +1.642 dietro a Dani Pedrosa.

15:50: Marc Marquez scende a 1:49.059, dietro di lui Lorenzo (+0.492), Dovizioso (+0.880), Iannone (+0.952), Crutchlow (+1.038), Petrucci (+1.191), Miller (+1.477) e Bautista (+1.766).

15:48: Acuto di Marc Marquez che, dopo aver provato subito un cambio moto per eventuale flag-to-flag, passa davanti a tutti mettendo a referto un 1:49.411. Gli risponde subito Jorge Lorenzo, secondo con 1:49.551.

15:45: Dopo i primi giri lanciati è Danilo Petrucci il più veloce con 1:50.250, poi Iannone (+0.144), Lorenzo, Miller, Zarco e Vinales.

15:40: Piloti della MotoGP subito in pista a Termas de Rio Hondo per sfruttare al massimo i 20 minuti del Warm-Up in vista della gare di questa sera. Valentino Rossi subito accolto dal calore dei tifosi argentini, con tanto di fumogeni gialli all'uscita della corsia box.

15:35: Ancora 5 minuti prima del rientro in pista dei piloti della MotoGP per il GP di Argentina 2018. Luca Marini (Sky Racing Team VR46) si è aggiudicato il Warm-Up della Moto2 con 1:55.481 su una pista nettamente più bagnata rispetto al sabato. In precedenza, Enea Bastianini (Leopard Racing) aveva firmato il miglior tempo del Warm Up della Moto3 con 1:58.608.

15:25: 15 minuti al via del Warm Up della MotoGP. In corso quello della Moto2 con tracciato di Termas de Rio Hondo in condizioni di bagnato.

MotoGP Argentina 2018: Miller in pole, i big rincorrono

motogp-argentina-2018-qualifichr-12.jpg

A causa delle instabili condizioni meteo, le qualifiche della MotoGP per il GP di Argentina di ieri hanno avuto un esito decisamente inaspettato, con l'australiano Jack Miller (Alma Pramac Ducati) pole-man a sorpresa davanti a Dani Pedrosa (Honda Repsol) e Johann Zarco (Monster Yamaha Tech3), e l'incognita climatica rimane quella principale anche per la gara di oggi sull'insidioso tracciato di Termas de Rio Hondo (clicca qui per orari e copertura TV).

Il Campione del Mondo in carica della MotoGP Marc Marquez (Honda Repsol), 6° nella Q2, prenderà quindi posto in seconda fila dove prenderanno posto anche Tito Rabat (Reale Avintia Ducati), Alex Rins (Ecstar Suzuki, +0.590), mentre in terza fila ci saranno l'Aprilia di Aleix Espargarò (Aprilia Gresini Racing), il capoclassifica iridato Andrea Dovizioso (Ducati Team) e Maverick Vinales (Movistar Yamaha).

Solo quarta fila, invece, per gli italiani Valentino Rossi (Movistar Yamaha) e Andrea Iannone (Suzuki Ecstar), che partiranno dietro al britannico Cal Crutchlow (LCR Honda), mentre scatterà dal centro della quinta fila il "grande deluso" di ieri Jorge Lorenzo (Ducati Team), eliminato nella Q1 così come Danilo Petrucci (Alma Pramac Ducati).

  • shares
  • Mail