SBK Misano 2016: Canepa sulla R1 di Guintoli, ancora out

Niccolò Canepan sostuirà a Misano l'infortunato Sylvain Guintoli sulla YZF-R1 del team Pata Yamaha

Canepa

Superbike Misano 2016 - Dopo il podio nella Superstock 1000 FIM Cup a Donington con il PATA Yamaha Official Stock team e la recente vittoria nella 12 ore di Portimao del Campionato Mondiale Endurance con la Yamaha del team GMT94, Niccolò Canepa il prossimo weekend tornerà in pista e correrà a Misano con la Yamaha YZF-R1 ufficiale lasciata libera dall'infortunato Sylvain Guintoli.

Un ulteriore prova di fiducia della casa dei tre diapason nei confronti del pilota italiano. Canepa ha già provato la R1 in versione Superbike, avendo effettuato una giornata di test con il PATA Yamaha WorldSBK Team il 2 Giugno proprio sul circuito di Misano. Per Canepa si tratta di un ritorno nella classe regina delle derivate dalla serie:

"Sono molto contento di poter tornare a correre nel mondiale Superbike e lo sono ancora di più pensando che lo farò con il PATA Yamaha Official worldSBK Team e con al R1 ufficiale. Sto attraversando un momento molto positivo in quanto dopo il podio di Donington abbiamo vinto la gara del mondiale Endurance di Portimao. Il morale è molto alto così come la voglia di ben figurare in questo weekend, davanti ai tifosi italiani. Ho già provato la YZF R1 ufficiale proprio a Misano due settimane fa, e posso dire che ha un grande potenziale che cercherò di sfruttare al massimo, anche per ripagare la fiducia che la squadra e la Yamaha hanno riposto in me. So che Guintoli sarà con noi nel box anche se non può correre, e questo mi fa molto piacere. Il mio augurio è che posso tornare al più presto sulla sua moto”.

SBK Misano 2016: Guintoli ancora out, Mahias o Canepa i sostituti


guitter.jpg

La situazione in casa Yamaha Superbike non è certamente delle più rosee, anzi. Il sodalizio tra il team Crescent e lo sponsor non è mai decollato, ed il malumore serpeggia all'interno del box dei tre diapason. Nulla di più scontato: i risultati tardano ad arrivare (mentre in altre categorie oramai l'R1 è una moto affermata), lo sponsor vorrebbe un italiano di grido all'interno del team - Marco Melandri, inutile girarci intorno - mentre Alex Lowes e Sylvain Guintoli continuano a collezionare buoni piazzamenti sì, ma al contempo anche rovinose cadute.

Prorpio il terribile high-side di Imola ha mandato K.O l'ex campione del mondo Aprilia e Honda, tanto da avergli fatto saltare già due trasferte. sembrava tutto pronto per il rientro in quel di Misano, ma la caviglia destra fortemente lesionata non è - evidentemente - ancora tornata al meglio della forma. Il che, mostrato da Guintoli, che corse praticamente una stagione con la spalla fuori in disordine ai tempi dell'Aprilia, vien da credere.

Ed allora serve un sostituto per il transalpino. Misano si avicina, e subito dopo ci sarà Laguna Seca il 10 luglio. In seguito vi sarà quel (clamoroso?) stop di tre mesi. E' probabile che Sylvain possa tornare quindi per il 18 settembre sul circuito del Lausitzring. A prendere la sua sella - provvisoriamente - sembrano esserci Lucas Mahias e Niccolò Canepa quali contendenti, che proprio insieme lo scorso sabato hanno vinto la 12 ore di Portimao, in sella ad una Yamaha GMT94.


  • shares
  • +1
  • Mail