Intervista esclusiva: Roby Rolfo a gas spalancato

Roby RolfoVisto il non brillantissimo inizio di stagione di Roberto Rolfo, che corre nel Mondiale Superbike con i colori del Team HANNspree Ten Kate Honda, lo abbiamo contattato per sapere da lui come sta andando la stagione e come si sta preparando per la gara di Donington.
Ci auguriamo che vedere il compagno di squadra, l'inglese James Toseland, in testa alla classifica iridata dopo due round grazie a due primi e due secondi posti, sia uno stimolo ad aprire il gasss. Rolfo è un pilota dalla notevoli potenzialità e potrebbe trarre vantaggio dalla situazione che sembra si sia creata tra Toseland e Ten Kate e riportata dagli amici di Racergp.

D: Ciao Roby, dopo i primi due round del mondiale Superbike, qual'è il tuo bilancio?
R: Non posso ritenermi soddisfatto delle prime due gare; in qatar dopo un buon inizio in gara 1 con un settimo posto mi sono dovuto ritirare per una rottura al primi giro di gara 2. In Australia, in una pista che mi piace molto, ho rotto nuovamente in superpole e così mi sono trovato dietro in griglia.... non sono poi riuscito a trovare il giusto feeling sull'anteriore per spingere forte ed essere tra i primi.

D: Come ti stai preparando alla gara di Donington?
R: Come sempre, mi sto allenando al meglio sia fisicamente che con la moto da cross e motard che oltre ad essere un buon allenamento sono anche un buon divertimento con gli amici!

D: La domanda che tutti ti avranno fatto è perchè il tuo compagno James Toseland va così forte rispetto a te? la sua moto ha qualcosa in più della tua o hai avuto problemi di adattamento o di che genere con la CBR1000RR?
R: Nessun problema, non sono ancora riuscito ad esprimermi come posso e voglio, la CBR non è una moto facile e soprattutto ha un unico modo di essere guidata ed il mio stile di guida deve ancora adattarsi al meglio.

D: Che differenze hai trovato a scendere da un bicilindrico Ducati e guidare un quattro cilindri Honda? Come ti trovi?
R: Mi trovo molto bene come feeling del motore, la moto è scorrevole e sicuramente molto diversa da guidare. Il bicilindrico va guidato più di forza mentre il quattro cilindri va guidato più di "scorrevolezza".

D: Quando ti vedremo lottare per la vittoria magari in bagarre con un altro pilota italiano?
R: Voglio essere al massimo della forma a Monza, davanti ai miei tifosi vorrei fare qualche cosa di speciale.

D: Chi è sono secondo te i piloti favori per il titolo?
R: Sicuramente Toseland che ha ormai l'esperienza necessaria per combattere per il titolo e Bayliss, forse Biaggi se si troverà bene su tutte le piste.

D: Quest'anno sarà il centenario del TT dell'isola di Man, sappiamo chee tipiace... ti piacerebbe partecipare?
R: Moltissimo anche se correre è sicuramente molto difficile e pericoloso, ma lo spirito di questa corsa è ancora appassionante e genuino.

Ti facciamo una grosso in bocca al lupo per il proseguo della stagione, con la speranza di vederti presto sul podio.
Crepi, ci conto e ho voglia e grinta per poterci arrivare!

  • shares
  • Mail
22 commenti Aggiorna
Ordina: