2008 Kawasaki KLR 650

Kawasaki KLR 650 2008


Una moto strana questa Kawasaki KLR 650 2008.

Destinata per il momento solo al mercato americano, ricorda un po' le maxi enduro di qualche anno fa.

Quelle adatte a tutti i terreni, ma che offrivano un buon confort di marcia, strizzando l'occhio al moto-turismo.

Monta un motore monocilindrico e sfida apertamente la Honda XR650L, che spopola negli USA.

L'alimentazione è a carburatore, ma Kawasaki ha rivisto questo 650 cc nei particolari, per migliorare il tiro ai bassi e la potenza a tutti i regimi.



Kawasaki KLR 650 americana 2008


Il posteriore è bruttino, ma extra-funzionale.

Quel portapacchi ricorda quasi lo scooter di un pronto-pizza, ma di sicuro se utilizzato per caricarci borse e sacco a pelo si rivelerà ottimo.

A livello ciclistico la moto è stata "rinforzata" maggiorando l'escursione di mono e forcella, e aumentando anche il diametro di quest'ultima che ora passa da 38 a 41 mm.

Interessante il fatto che le sospensioni siano tutte regolabili.

Tocco fashion i dischi a margherita, e in generale l'impianto frenante è stato rivisto per essere più performante.


Kawasaki KLR 650 monocilindrica 2008


Il design appare complesso, ma ben studiato per quello che la moto rappresenta.

Ovvero lanciarsi su ogni tipo di terreno, complice il diametro della ruota "alla enduro" da 21" che conferma la versatilità del mezzo, mentre il cupolino protettivo indica che non bisogna dimenticarsi di dover viaggiare su strada per tornare a casa.

Anche i 23 litri del serbatoio la dicono lunga sullo spirito d'avventura di questa moto.

C'è chi dice che le monocilindriche stiano tornando di moda anche in italia e, data la concorrenza agguerrita tra i vari marchi, Kawasaki non starà certo a guardare.

Per questo forse vedremo presto KLR 650 anche da noi.

via | Motorbox

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO