Aumentano le sanzioni per gli pneumatici non omologati

Federpneus si rivolge agli utenti delle due ruote, con una nota che chiarisce le nuove sanzioni previste dal Codice Della Strada per chi circola con pneumatici non omologati. Quest'argomento è poco trattato ma è fondamentale ai fini della sicurezza: le coperture di tutte le moto o scooter devono soddisfare i requisiti europei e superare l'omologazione per poter circolare su strada.

La multa per chi monta gomme non omologate va da 80€ a 318€, e prevede il sequestro del veicolo fino alla rimozione del componente non omologato come sanzione accessoria. Sembra strano, ma le ultime indagini svolte - come illustra Motociclismo - parlano di una percentuale che va dall'11 al 20% di veicoli che circolano con gomme non a norma. E' importante dare un'occhiata in fase di acquisto e montaggio, verificando sulla spalla la stampa dell'omologazione.

Come riconoscere l'omologazione? una E maiuscola all'interno di un cerchio o di un quadrato identifica l'omologazione europea, alla quale è seguito un numero indicativo della nazione e un codice a sei cifre. Sulle omologazioni americane invece troviamo il prefisso DOT per le gomme stradali, ed NHS per quelle non omologate per la circolazione ma destinate all'uso prettamente pistaiolo.

Inoltre è bene buttare un occhio al codice di velocità della gomma. Quasi tutte le coperture omologate, all'interno delle misure riportano la sigla ZR, questa segnala che lo pneumatico può superare i 240 km/h, ma attenzione, deve corrispondere allo stesso codice riportato nel libretto di circolazione. Salate multe arriveranno anche per chi commercializza pneumatici non in regola. L'articolo 77 del CdS prevede sanzioni da 779 a 3.119€ per i rivenditori, che subiranno anche la confisca di tutte le unità non omologate, siano esse montate o no.

  • shares
  • Mail
26 commenti Aggiorna
Ordina: