Asta Moto Morini deserta, nessuna offerta

Moto Morini

Purtroppo l'ottimismo del curatore fallimentare non si è tramutato in nessuna offerta concreta. All'asta in programma oggi al Tribunale di Bologna non sono arrivate offerte per l'acquisto della storica azienda di Casalecchio di Reno, ne totali (per l'acquisto dell'azienda e dello stabilimento) ne parziali (per l'acquisto della sola azienda). Alle 13 di oggi - come riporta Repubblica - i lavoratori hanno organizzato un presidio. "Non abbiamo offerte - ha confermato il curatore fallimentare Dott. Piero Aicardi - ma non disperiamo, entro l'estate faremo un'altra asta e sono sicuro che questa volta andrà bene".

Il curatore fallimentare rimanse ottimista. Tre sono i gruppi operanti nel settore motori che si sono interessati fino ad oggi all'acquisizione della Morini, due stranieri e uno italiano. A quanto si legge non avrebbero ottenuto in tempo i finanziamenti necessari dalle banche per formalizzare l'offerta. Auguriamoci quindi che riescano ad ottenerla per una eventuale seconda asta.

Si prolunga quindi l'agonia della Morini e dei 40 dipendenti rimasti senza lavoro dal 31 marzo scorso, al termine dell'esercizio provvisorio che ha permesso al curatore fallimentare di vendere tutte le moto di magazzino e quelle rimesse in produzione per incassare nuovi fondi e saldare parte dei debiti, al netto degli stipendi dei lavoratori, che ora serviranno per pagare Tfr e contributi. La ricerca degli acquirenti continua, stay tuned!

Vota l'articolo:
3.91 su 5.00 basato su 55 voti.  

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO