Moto Guzzi: gli ordini per la V7 Racer riattivano la produzione

Moto Guzzi V7 Racer

A Mandello del Lario si lavora a singhiozzo, ma qualcosa si sta muovendo: i crescenti ordini dell'ultima nata di casa Moto Guzzi, la V7 Racer, stanno facendo ben sperare gli operai e i dirigenti di Via Parodi, che vedono sempre più vicina una ripresa della produzione a pieno regime. Dopo un primo lotto di Racer, appena avvenuta la presentazione, sono arrivati ordini dai concessionari per altre 500 unità, ripartiti al 50% in italia e 50% all'estero.

Il principale modello della gamma, quindi, si conferma il piccolo 750, che nonostante le prestazioni non esaltanti ha un grande appeal sul pubblico, forse per questo carattere "easy" sia nelle versioni sportive Racer e Cafè, che nella più tranquilla Classic. Dalle officine Guzzi è uscita da poco la V7 numero 497, e ancora non si sa in quanto tempo le altre cinquecento V7 Racer verranno assemblate.

Questa situazione ci suggerisce qualche interessante spunto. Se da un lato Moto Guzzi trova nel suo vetusto V trasversale il maggiore freno nella creazione di nuove moto prestazionalmente al pari della concorrenza, dall'altro è proprio l'elemento vintage che premia un marchio di tale importanza storica. Il mercato per ora non affossa completamente la linea fortemente tradizionalista di Guzzi, ma Ducati in questi anni ci sta insegnando che innovare mantenendo le tradizioni è possibile. Attendiamo ansiosi la nuova California per capire se questo vale anche per Guzzi.

Moto Guzzi V7 Racer
Moto Guzzi V7 Racer
Moto Guzzi V7 Racer
Moto Guzzi V7 Racer
Moto Guzzi V7 Racer
Moto Guzzi V7 Racer
Moto Guzzi V7 Racer
Moto Guzzi V7 Racer

via | Laprovinciadilecco

  • shares
  • Mail
29 commenti Aggiorna
Ordina: