Moto2: la spagnola GPE nel motomondiale a partire dal 2011?

Roby Rolfo a Valencia

La GPE è una delle aziende maggiormente legate al CEV, il Campionato Spagnolo di Velocità, al quale ha partecipato nel 2009 con un team proprio l'AJR-la Selva. Dal 2010 diventerà fornitore di moto e di ricambi per diverse scuderie con obiettivi ancor più ambiziosi nel 2011.

“In questo momento ci sono due moto che hanno corso nel CEV Buckler, quella ufficiale di Daniel Arcas e una cliente di Pablo Barrios." - ha dichiarato il direttore organizzazione e sviluppo Pepe Pardo. "In più ci sono sette richieste concrete e se tutto va secondo i piani verranno consegnate a fine anno.”

Nei recenti test di Valencia (22 novembre scorso) i tempi fatti segnare da Arcas non lasciano alcun dubbio. Si può, anzi, si deve lottare per le prime posizioni sin dalle prime battute del prossimo Campionato Spagnolo. “Il nostro obiettivo fondamentale è fabbricare moto per clienti, sviluppare la nostra moto nel CEV e avere una moto di punta."

"Con la nostra capacità di produzione potremmo arrivare ad avere 15/20 moto nel CEV 2010. È un numero abbastanza ragionevole e speriamo di arrivare a questa quantità. Crediamo che la cosa più importante sia che la moto funzioni bene e questo lo abbiamo già dimostrato. In più vantiamo un telaio diverso, multitubulare e il vantaggio nostro è che abbiamo sede in Spagna e possiamo offrire il nostro prodotto ad un prezzo ragionevole sia a livello di moto che di ricambi".

Il CEV è il presente, il motomondiale, per la precisione la neonata classe cadetta, il probabile futuro: “La nostra idea è trovare fiducia nel campionato spagnolo e una base solida che ci permetta di pianificare una partecipazione nel campionato del mondo Moto2 nel 2011, con un team che punti a vincere”.

via | MotoGP.com

  • shares
  • +1
  • Mail