Honda CRF450R MY 2021: il rinnovo nel segno di Tim Gajser

Nata nel lontano 2002, CRF450R ha rappresentato per anni un punto di assoluto riferimento nel mondo del cross: equilibrio, resistenza, longevità sono fra i punti di forza di questo modello, amato da appassionati, piloti e professionisti del settore. Oggi, Honda CRF450R si rinnova profondamente: vediamo come cambia

Honda rinnova profondamente la sua CFR450R, la moto con cui Tim Gajser ed il Team HRC hanno vinto il campionato Mondiale MXGP 2019. Nuovi telaio e forcellone, grandi aggiornamenti per il motore, frizione rivista e sovrastrutture rinnovate. Vediamola nel dettaglio.


L'evoluzione


Nata nel lontano 2002, CRF450R ha rappresentato per anni un punto di assoluto riferimento nel mondo del cross: equilibrio, resistenza, longevità sono fra i punti di forza di questo modello, amato da appassionati, piloti e professionisti del settore. Il costante aggiornamento ha visto, nel 2017, un profondo rinnovamento: nuovo telaio, motore completamente nuovo e incremento della potenza.

Nel 2018 è arrivato, poi, l'avviamento elettrico di serie, seguito, nel 2019, dal poderoso aumento di coppia, grazie alla testata sviluppata direttamente da HRC. Ancora nel 2019, è arrivato il sistema "launch control" HRC, unito a un bilanciamento della rigidità ottimizzato per il telaio e il forcellone, una nuova pinza freno anteriore e il manubrio Renthal Fatbar regolabile in 4 posizioni.

Giunti al 2020, abbiamo visto l'introduzione del sistema Honda Selectable Torque Control (HSTC). Questa stessa moto ha costituito la base per la CRF450RW, affidata al pilota sloveno Tim Gajser, Campione del Mondo MXGP 2019. La CRF450R 2021 si ispira decisamente all’esperienza maturata dal team HRC e da Gajser durante la spettacolare stagione 2019.

Honda CRF450R MY 2021


Come abbiamo già anticipato, il modello 2021 della CRF450R vede diversi miglioramenti, focalizzati sul concetto "Razor-sharp Cornering", ovvero, la straordinaria agilità in curva. Telaio e telaietto posteriore sono stati completamente rivisitati e consentono un risparmio di 2 kg sulla bilancia: la geometria del telaio è più stretta e offre una distanza da terra ancora maggiore, mentre gli aggiornamenti alle sospensioni sono finalizzati a migliorare le reazioni in curva.

Il bilanciamento del telaio va a braccetto con il nuovo forcellone e tutto è ottimizzato, sulla base dell'esperienza maturata grazie a Tim Gajser, a ridurre l'affaticamento del pilota alla guida. Ciò consente anche ai semplici appassionati di poter registrare interessanti tempi sul giro.

Il motore affila le armi puntando su coppia a bassi e medi regimi, grazie al know how di HRC: decompressore riposizionato e modificato per impedire i fastidiosi spegnimenti, volume dell'air-box aumentato, nuovo corpo farfallato e condotti di scarico rimodellati. Nuovo anche l'impianto di scarico che adotta un singolo terminale, aumentando la coppia massima e facendo risparmiare sul peso.

Più leggera la frizione, per merito dell'adozione di un comando idraulico, che sostituisce il vecchio cavo, e con una configurazione tutta nuova e maggiormente rinforzata. Contribuiscono a ridurre il peso della moto, una pompa carburante più compatta e il coperchio della testata in magnesio. Cresce la libertà di movimento, grazie ad una sella più stretta e più bassa, nella parte posteriore. La veste grafica, poi, si rifà al brand color: tutto completamente rosso.

La dotazione elettronica si avvale del controllo di trazione HSTC (Honda Selectable Torque Control) con 3 riding mode e la possibilità di disattivarlo, un sistema di Launch Control HRC con 3 diverse modalità di partenza:


  • Livello 3: 8.250 giri/min, fondo fangoso / principiante;

  • Livello 2: 8.500 giri/min, fondo asciutto / amatore;

  • Livello 1: 9.500 giri/min, fondo asciutto / pilota esperto.


Il pulsante di selezione della modalità motore (EMSB) che regola l'erogazione della potenza dispone di 3 mappe, mentre il pulsante per la regolazione del controllo di trazione è stato integrato negli interruttori del blocchetto sinistro del manubrio.

L'HRC setting tool, grazie all'aggiornamento della mappatura dedicata al MY 2021, offre una modalità di guida fluida (Smooth) e adatta anche ai piloti alle prime armi: la risposta dell'acceleratore è più delicata, ma permette anche di regolare il tutto su "aggressive" per avere una risposta del motore pronta e ipersensibile.

  • shares
  • Mail