Dakar 2020: a 8 giorni dall'incidente, si è spento Straver

Si tratta della seconda vittima dell'edizione 2020, dopo la morte del 40enne portoghese, Paulo Gonçalves, giunto alla 13ª Dakar della sua vita.

Alla fine non ce l'ha fatta il pilota olandese caduto durante la tappa numero 11 della Dakar 2020. Si è spento oggi, a 48 anni e a 8 giorni dall'incidente, Edwin Straver.

Si tratta della seconda vittima dell'edizione 2020, dopo la morte del 40enne portoghese, Paulo Gonçalves, giunto alla 13ª Dakar della sua vita. L'olandese aveva vinto giusto lo scorso anno nella categoria "Original", ovvero quella dedicata ai piloti senza supporto, e stava partecipando per la terza volta al raid. Facile dedurre che non era un pilota inesperto.

La caduta è avvenuta a bassa velocità, circa 50 km/h, ma abbastanza per procurare a Straver la frattura di alcune vertebre cervicali e un arresto cardiaco. I soccorsi sono stati tempestivi e, dopo averlo rianimato sul posto, lo hanno trasferito in ospedale, prima del ritorno in Olanda di mercoledì scorso.

Purtroppo, non si sono visti miglioramenti e, già da alcuni giorni, si parlava di morte cerebrale per il pilota. Oggi la conferma: Edwin Straver è deceduto.

  • shares
  • Mail