Silverstone, Dalla Porta "felice ma non troppo"

Terzo posto nel GP di Gran Bretagna per il 22enne toscano del team Leopard Racing: "Ma il divario in classifica sul secondo è cresciuto"

Il leader del Mondiale Moto3 Lorenzo Dalla Porta (Leopard Racing) si è dichiarato moderatamente soddisfatto del terzo posto conquistato nel GP di Gran Bretagna di ieri alle spalle del compagno di box Marcos Ramirez e del connazionale Tony Arbolino (VNE Snipers), ma il 22enne toscano si può consolare con il deciso allungo nella classifica iridata, che ha visto crescere da 1 a 14 punti il distacco sul suo primo inseguitore.

Nonostante la vittoria gli sia sfuggita a Silverstone per pochi decimi, Dalla Porta ha infatti "beneficiato" della sfortuna che ha colpito il principale rivale Aron Canet (Sterilgarda Max Racing), prima abbattuto dal connazionale Albert Arenas (Sama Qatar Angel Nieto) e poi comunque bravissimo nel risalire la china per limitare i danni con il suo 13° posto finale.

Il 22enne alfiere del team Leopard Racing ha guidato la corsa per la maggior parte del suo svolgimento, ma nell'ultimo giro ha commesso un piccolo errore che non gli ha permesso di inserirsi nello sprint per il gradino del podio. Questo il suo commento a fine gara:

"Ovviamente sono contento della mia terza posizione perché è un buon risultato, ma non posso comunque dire di essere al settimo cielo perché ho spinto per tutta la gara e sono stato in testa alla corsa per la maggior parte del tempo."

"Avevo un buon passo e, con il passare dei giri, ero sicuro di poter puntare anche alla vittoria. Ma un errore, proprio nell'ultimo giro, mi ha impedito di conquistare la prima posizione."

Tuttavia, la grande competitività a l'ottimo feeling con la sua Honda permettono al talento toscano di guardare con fiducia al resto della stagione, a cominciare dal prossimo round di Misano Adriatico:

"In ogni caso, mi sono sentito molto forte durante la gara, sempre a mio agio con la moto, e nel complesso ho avuto davvero un buon feeling. Restiamo sempre positivi, anche perché abbiamo mantenuto la leadership in classifica e ora il divario sul secondo è cresciuto. E anche questo è molto importante."

"Ci proveremo di nuovo a Misano Adriatico, questo è sicuro. Intanto voglio ringraziare ancora una volta il mio team perché hanno fatto un lavoro incredibile per tutto il weekend".

  • shares
  • Mail