SBK Magny Cours: Rea è campione se...

Con due terzi posti, o addirittura con una vittoria in gara 1, il Cannibale sarebbe tri-campione del mondo, il primo a conquistare tre titoli di fila

2017-rea-kawasaki-sbk-6.jpg

Il mondiale Superbike edizione 2017 è in mano a Jonathan Rea. Non si tratta di titoli roboanti giornalistici, ma una constatazione della forza di questo pilota che, da quando è salito sopra una Kawasaki, non ha più smesso di vincere e conquistare titoli prima della fine del campionato. Anche quest'anno il discorso non è tanto diverso.

A Magny Cours, il match point del nordirlandese è di quelli enormi, considerando anche come Tom Sykes sia reduce dal serio infortunio alla mano di Portimao, e non si sa ancora se e come potrà guidare. Un vantaggio enorme che si accumula già ai 120 punti di vantaggio proprio nei confronti di Sykes.

2017-rea-kawasaki-sbk-4.jpg

Dunque cosa basta al campione del mondo per confermarsi per la terza volta? Basterebbero due terzi posti in questo fine settimana in terra francese, ma conoscendo il Cannibale, sicuramente punterà al colpo grosso, anche perchè, con un successo in Gara 1, sarebbe automaticamente campione del Mondo.

Questo se, come detto, Sykes sia in grado di guidare e sia giudicato fit to race. Nel caso di parere negativo, rimarrebbe solamente Chaz Davies in lizza per la corona iridata, ma il gallese portacolori di casa Ducati ha 135 punti di ritardo su Rea. Per poter tenere aperte le sorti di questo mondiale servirebbe una doppietta, con Rea che non riuscisse ad arrivare sul podio. Scenario, sinceramente, davvero complicato da immaginare.

FIM Superbike World Championship Round 09, Lausitzring, Germany, Jonathan Rea, Kawasaki

  • shares
  • Mail