Moto Morini: la rinascita della passione tra le parole di un Magazine

Un magazine, un percorso dove viene raccontata la storia dell'azienda. I suoi prodotti, le avventure, i viaggi, le testimonianze. Un qualcosa da leggere, non da scorrere velocemente e frettolosamente.


79 anni. Settantanove. Che se li scruti fino in fondo, ci puoi vedere la storia. Ricordi, momenti, velocità, passione. Non le puoi chiamare ceneri, perchè il fuoco di Moto Morini, tra addetti ai lavori ed appassionati - francamente - non si è mai spento. Anche con la crisi, con il buio, con il fallimento, quello si, finanziario.

Però è bello poter raccontare Moto Morini come la rinascita di un'Araba Fenice, come un progetto dal forte profumo storico, ma al contempo nostrano, che si rimette in moto. A piccoli passi, senza rinnegare le proprie origini. Durante l'ultimo Salone Eicma, ecco svelata la nuova Corsaro 1200 ZZ 2017. Nuova, adeguata sì alla normativa Euro4, ma la matita di Rodolfo Frascoli ha mantenuto la sua anima indomita, furiosa, temeraria.

Una rinascita che passa anche per la cultura, la voglia di mostrare cosa sia Moto Morini. Di comunicare. No, non proprio attraverso i soliti canali di comunicazione. In maniera più elegante, romantica. Digitale si, ma con quel fascino che ha il sapore di un buon vino, o di un portafogli di cuoio.

Si, un magazine, un percorso dove viene raccontata la storia dell'azienda. I suoi prodotti, le avventure, i viaggi, le testimonianze. Un qualcosa da leggere, non da scorrere velocemente e frettolosamente. Come, in questo numero chiamato 00, il racconto di Giacomo Agostini sugli inizi della sua carriera, e di quella splendida frase che era solito ripetergli proprio il commendator Morini: "Vai piano ma vinci".

C'è spazio per la nuova Corsaro 1200 si. La tecnica e la passione, lo stile ed il design. C'è lo spazio per l'avventura, ed il racconto di Matteo Viviani nel suo viaggio nei Balcani. C'è un editoriale, a firma Ruggeromassimo Jannuzzelli, intriso di passione, e di quella voglia di Scalare una marcia, riprendere in mano l'acceleratore e ripartire con ancor più slancio.

Questo numero zero, o meglio 00, sarà il primo di tre. A questo link potrete scaricarlo, e perchè no, stamparlo e leggerlo con comodità. Per uleriori informazioni vi rimandiamo al sito di Moto Morini.

  • shares
  • Mail