MotoGP: sotto il sole di Jerez Rossi si conferma




Dopo la pioggia della prima giornata di test, torna a splendere il sole ad Jerez de la Frontera. Molti piloti hanno comunque preferito attendere qualche ora per far si che la pista si asciugasse prima di cominciare ad effettuare i primi giri. Pochi i chilometri macinati fino alle ore 14: Marco Melandri è stato il centauro che ha provato di più portando a termine 18 tornate con la Honda equipaggiata con le nuove coperture Bridgestone .

Nel pomeriggio il Valentino Rossi show. Il pesarese ha percorso ben 82 giri, riuscendo a fermare i cronometri sull' 1'40.688, tempo di un decimo al di sotto del record da lui stesso stabilito nella stagione 2005. Secondo posto per il pilota di casa Daniel Pedrosa staccato di un solo decimo.

A seguire Colin Edwards (Yamaha Factory Racing), e la coppia Rizla Suzuki composta dallo yankee John Hopkins e dall'australiano Chris Vermeulen. Le Ducati di Casey Stoner e Loris Capirossi chiudono in sesta e settima posizione a un secondo da Rossi. Indietro Barros all'esordio con il team Pramac D'Antin, i tester Okada e Guareschi e le due Ilmor.


I tempi ufficiosi della seconda giornata


01. Valentino Rossi (Yamaha) 1'40.688
02. Daniel Pedrosa (Honda) 1'40.799
03. Colin Edwards (Yamaha) 1'41.186
04. John Hopkins (Suzuki) 1'42.161
05. Chris Vermeulen (Suzuki) 1'41.619
06. Casey Stoner (Ducati) 1'41.702
07. Loris Capirossi (Ducati) 1'42.244
08. Marco Melandri (Honda) 1'42.469
09. Shinya Nakano (Honda) 1'45.258
10. Alex Barros (Ducati) 1'43.182
11. Tady Okada (Honda) 1'43.316
12. Vittoriano Guareschi (Ducati) 1'44.449
13. Jeremy McWilliams (Ilmor) 1'45.265
14. Andrew Pitt (Ilmor) 1'47.110


via | MotoGP.com

  • shares
  • Mail
13 commenti Aggiorna
Ordina: