Yamaha TMAX 2015: la prova su strada

Listino invariato di 10.790 Euro f.c., ma contenuti premium come fari full led, smart key, forcella e freni da moto. E' il nuovo Yamaha TMax, aggiornato e perfezionato in tanti dettagli per la quinta generazione, ma con la stessa grande qualità e piacere di guida. C'è anche la versione speciale Iron Max a 11.290. L'ABS rimane un optional da 500 Euro.

a:2:{s:5:"pages";a:3:{i:1;s:0:"";i:2;s:40:"Yamaha TMax m.y. 2015, la scheda tecnica";i:3;s:38:" Yamaha TMAx 2015, la gallery completa";}s:7:"content";a:3:{i:1;s:10810:"

Non sono mai stato un TMaxista. Per me, la moto è "la moto" e il TMax è uno scooter. Anche per questo motivo al lancio nel lontano 2001 sono stato uno di quelli che ha accolto Yamaha TMax con grande diffidenza.

Poi l'ho provato su strada, in pista e in una gara "bagnata" con la prima versione a carburatori... e ho scoperto un altro mondo. Un mondo fatto di praticità e prestazioni, look e piacere di guida tra le curve della panoramica di turno così come tra gli angusti spazi della città.

Per apprezzare un TMax ... non serve essere un TMaxista... di quelli ce ne sono già abbastanza! ... basta salirci sopra e lasciarsi portare. In pochi metri scopri quanto è maneggevole e pratico alle basse velocità e stabile e preciso alle alte, proprio come una moto, ma con la facilità di uno scooter da città.

E per questo che va così forte. Lo dicono i numeri, 220.000 TMax in Europa di cui 133.000 in Italia in 14 anni, e la soddisfazione dei clienti fedelissimi e sempre pronti a comprare l'ultimo uscito o la versione speciale come la Iron Max di oggi. E chi non può comprarlo nuovo lo cerca usato. Risparmiando, meno di quello che ci si aspetterebbe, perché tra i pro del TMax c'è anche un valore residuo pazzesco.

Oggi siamo a Palermo per il lancio della quinta generazione, che poi è una "quarta e mezzo", perché cambia molto davanti e poco o nulla dietro. Ma cambia ciò che serve, ciò che mancava, il resto, quanto di buono fatto fino ad oggi, è sempre lì. Tre le colorazioni disponibili al lancio; White Competition, Sonic Grey e il nuovo Moon Silver. Vediamo in dettaglio come si guida e cosa cambia nel m.y. 2015.



La guida: metà moto, metà scooter, un riferimento per tutti


Yamaha Tmax 2015

E' da un un po' che non guido un TMax, e questo mi permette un approccio spassionato. Così, quando salgo in sella sul lungomare di Palermo per la prima parte del press test in città, non posso far altro che ritrovare l'equilibrio e la maneggevolezza a bassa velocità che ha sempre contraddistinto il maxi scooter di Iwata.

E' un luogo comune, ma bastano davvero pochi metri per sentirsi a casa. Sella relativamente bassa, posizione di guida avanzata e rialzata per un feeling immediato. La frizione è pastosa, morbida, senza mai uno strappo, la risposta al gas è lineare ai bassi e consistente al crescere di giri. Manca il traction control, che qualcuno ormai vorrebbe di serie, ma l'erogazione del 530 è talmente facile che in condizioni di asciutto è un optional superfluo.

Anzi, a dirla tutta mi piacerebbe uno sprint al semaforo ancora più cattivo, e invece sul TMax è la progressione a entusiasmare. In città comunque basta e avanza e si svicola nel caotico traffico palermitano senza problemi.

Il keyless, superata la prima fase di “conoscenza” è intuitivo e praticissimo da utilizzare. In fin dei conti sulle auto sono anni che viaggiamo “senza chiavi” e senza lo stress del “dove ho messo le chiavi”, in scooter con guanti e casco è un optional che vale moltissimo.

Sulle stradine del centro il TMax mette in evidenza una buona capacità di assorbimento delle buche, l'assetto è tosto, ben frenato, ma anche confortevole. In fondo è pur sempre quanto di più sportivo ci sia in commercio, e in città non è uno spacca schiena.

Stiamo provando la versione con ABS, un optional da 500 Euro che ormai dovrebbe essere di serie, anche perché dal 2016 sarà obbligatorio. La risposta delle nuove pinze è più confidenziale e precisa di prima. Non mancava certo potenza sulle precedente versione, ma ora la modulabilità è perfetta.



Lasciato il centro storico di Palermo il TMax mostra immediatamente il piglio sportivo. La buona maneggevolezza a bassa velocità, tra le curve si trasforma in una grande propensione a cambiare traiettoria senza il minimo sforzo. Il TMax è agile e invita alla guida. Nei cambi di direzione è rapido e intuitivo. Le modifiche alla forcella lo hanno reso ancora più immediato e preciso; leggermente più frenato nella risposta dell'anteriore, ma anche più gustoso da guidare tra le curve.

Un'anteriore che dà fiducia e invita a spingere, tanto che nel misto ci si può togliere più di qualche soddisfazione. Al crescere del ritmo cresce anche l'impegno, e per chiudere le curve più strette bisogna lavorarci un po' sopra... un po' come si fa proprio con le moto. Si frena tardi e forte e poi ci si butta in piega sicuri che il TMax rimarrà fedele alla traiettoria, senza allargare di un millimetro. Impressiona la stabilità alle alte velocità in cui non c'è l'ombra di un ondeggiamento.

Ma non è detto che per godere del TMax bisogna andare forte per forza. Certo è facile lasciarsi prendere dalla smania di aprire tutto “semaforo-semaforo” o di godere dell'allungo del 530 oltre i 6.000 giri. Ma il TMax è anche fluido e piacevole alle andature normali, in cui mette in campo un comfort garantito da una taratura della trasmissione esemplare, da buona protezione aerodinamica e da una quasi completa assenza di vibrazione alle basse velocità.

Insomma se prima era difficile trovare dei difetti, ora è quasi impossibile. Manca il traction control, l'ABS potrebbe essere di serie, e rimane un prezzo alto da pagare, anche se invariato! Ma oggi, paradossalmente, ci si può lamentare meno perchè sul m.y. 2015 la dotazione è premium, quasi quanto il prezzo. Con fari full led, presa da 12V, smart key, forcella e freni da moto il TMax è quasi inattaccabile e il prezzo è più adeguato per un maxi scooter ancora oggi leader incontrastato per vendite, qualità, comfort e prestazioni.



Yamaha Tmax 2015


Yamaha TMax 2015: cosa c'è di nuovo


Yamaha Tmax 2015

Un colpo al cerchio e uno alla botte. Maxi Scooter sportivo sì, ma non solo. Il TMax ha sempre fatto i conti non solo con i pruriti “racing” degli oltranzisti, ma anche con le richieste più razionali di chi utilizza lo scooter 365 giorni l'anno.

Ecco quindi che sul TMax 2015 spunta la pratica presa da 12V per caricare telefono e/o navigatore, e soprattutto per coccolare i propri clienti arriva per la prima volta su uno scooter in Europa la smartkey con antifurto immobilizer. Un dettaglio che fa la differenza, rende l’avviamento più semplice e rapido senza dover sempre cercare le chiavi nella giacca. Basta averle in tasca per bloccare e sbloccare lo sterzo e avviare poi lo scooter. Rimangono con la chiave tradizionale serbatoio e cassettino portaoggetti nel retro scudo.


Il TMax di quinta generazione cambia faccia; il frontale si aggiorna in un'ottica più sportiva con un muso teso e pronunciato, rimarcato dal doppio faro full led. Si perde il classico sguardo "guercio" con un faro acceso e uno spento, per una massima visibilità del doppio faro full led sempre acceso e affiancato dai DRL diurni. Per venire incontro alle esigenze urbane, gli specchietti acquistano gambi lunghi che non interferiscono con gli specchi delle auto quando si svicola in città. Non sono dei più belli, ma quando è la funzionalità a dettare legge c'è poco da fare.

Il cupolino sul Tmax 2015 è regolabile su due posizioni, mentre la strumentazione, sempre sportiva e ben leggibile, ora è con fondo nero e retroilluminazione rossa.


Tecnicamente, ritroviamo le stesse credenziali che ne hanno decretato il successo. Telaio e forcellone in alluminio, peso a secco di 200 kg e il bicilindrico di 530 cc iniezione elettronica e 4 valvole per cilindro che con 46,5 cv a 6.750 rpm e 52,3 Nm di coppia a 5.200 rpm regala grandi sorrisi ad ogni apertura del gas.

Davanti invece il m.y. 2015 guadagna una forcella a steli rovesciati dalla sezione ridotta dai 43 ai 41 mm, che riduce i pesi non sospesi e promette maggior feeling con l'anteriore. Le pinze anteriori ora sono radiali a 4 pistoncini ed agiscono su un doppio disco flottante da 267 mm. Un upgrade tecnico tanto funzionale quanto estetico, una chicca da sfoggiare al bar insieme all'inedito design del parafango anteriore più sportivo e “sofisticato”.


Iron Max: il TMax per chi non si accontenta


Yamaha Tmax 2015

TMAX Iron Max è la special edition pensata per chi non si accontenta. Liquid Darkness è la colorazione inedita e riservata, caratterizzata dal contrasto tra il nero e il grigio opaco. Si distingue anche per gli steli della forcella color oro, come i dettagli delle pinze freno. Cuciture sella speciali, pedane pilota in alluminio e loghi speciali Iron Max. Tra gli accessori è disponibile anche lo scarico Akrapovic con terminale in titanio nero che si integra con il design di questa nuova versione.

Per chi invece vuole una dotazione completa, ma non vuole dare troppo nell'occhio ci sono i due classici pacchetti Sport e Touring. Il primo a 396 Euro Iva inclusa comprende parabrezza sportivo, schienale passeggero, coppia pedane in alluminio e portatarga. Il Touring a 412 Iva inclusa invece offre portapacchi, bauletto da 50 litri in tinta con cuscino per passeggero e la pratica borsa Tunnel.


";i:2;s:1485:"

Yamaha TMax m.y. 2015, la scheda tecnica


Yamaha Tmax 2015

Motore
Tipo motore
Bicilindrico frontemarcia, raffreddato a liquido, 4 tempi, 4 valvole, DOHC
Cilindrata 530 cc
Alesaggio per corsa 68,0 x 73,0
Rapporto di compressione 10,9:1
Potenza massima 34,2 kW @ 6.750 giri/min
Coppia massima 52,3 Nm @ 5.250 giri/min
Lubrificazione
Carter secco
Alimentazione
Iniezione elettronica
Accensione
TCI
Avviamento
Elettrico
Trasmissione
Cinghia a V automatica
Ciclistica
Sospensione anteriore
Forcella telescopica a steli rovesciati, ø 41 mm
Escursione ruota anteriore 120 mm
Sospensione posteriore
Forcellone oscillante
Escursione ruota posteriore 116 mm
Freno anteriore
Doppio disco, idraulico, ø 267 mm
Freno posteriore
Disco singolo, idraulico, ø 282 mm
Pneumatico anteriore 120/70-15
Pneumatico posteriore 160/60-15
Dimensioni
Lunghezza 2.200 mm
Larghezza 775 mm
Altezza 1.420 - 1.475 mm*
Altezza sella 800 mm
Interasse 1.580 mm
Altezza minima da terra 125 mm
Peso in ordine di marcia**
219 kg / ABS 222 kg
Capacità serbatoio carburante 15 litri
*parabrezza regolabile.
**compresi serbatoi olio e carburante pieni.






";i:3;s:715:"

Yamaha TMAx 2015, la gallery completa


Yamaha Tmax 2015






























";}}

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: