Collezione DMD 2014

Il marchio DMD Helmet si è fatto conoscere alcuni anni fa per la sua linea di caschi vintage, che ha affiancato a quella tradizionale destinata principalmente al fuoristrada. Per il 2014 il marchio 100% italiano si concentra unicamente sui prodotti dalla linea old style, ma tutti caratterizzati dalla costruzione con materiali di prima qualità come la fibra di vetro. Nessun casco della gamma DMD è infatti realizzato in resine termoplastiche.

Svelata per la prima volta a EICMA e successivamente a Motor Bike Expo, la gamma 2014 dei caschi DMD

La Vintage Collection è senza dubbio la collezione più vasta, che nasce dal remake della famosa calotta anni Settanta rivisitata con numerose grafiche esclusive. Comprende caschi jet adatti a ogni tipologia di moto: dallo scooter al custom, passando per cafe racer e scrambler.

Il casco ha la principale caratteristica di avere dimensioni molto contenute, che lo rendono il prodotto omologato più piccolo presente sul mercato. Realizzato in fibra di vetro, è disponibile in oltre trenta grafiche differenti con un range di sei taglie da XS a XL.

La taglia M è disponibile in due misure: M1 con calotta piccola (56-57 cm) e M2 con calotta grande (57-58 cm). La calotta in infatti è realizzata in due misure, gli interni sono completamente removibili e lavabili, la chiusura del cinturino è a doppio anello e ha la doppia omologazione ECE e DOT, quindi potete portarvi dietro il vostro casco anche nel caso di un viaggio on the road in USA.

La collezione 2014 prevede l’introduzione di 8 nuove grafiche che sono state sviluppate ispirandosi a vari mondi: dal circense al militare, passando per il chicano. Un’altra novità è l’introduzione di due Limited Edition (100 esemplari ognuna), denominate One e Mistery, con grafiche fatte a mano su una calotta in fibra di carbonio. I prezzi variano soprattutto in funzione delle grafiche e partono da 168 euro per le versioni monocolore.

Il casco della linea Six Days è invece chiaramente ispirato alla Sei Giorni di Enduro e si presta molto all’uso su scrambler d’epoca. In questo caso è disponibile solo nella versione monocolore rossa con la bandiera tricolore su entrambi lati e frontino bianco. Il prezzo è di 198 euro.

Ispirato al design dei primi caschi integrali che hanno fatto la loro comparsa negli anni Settanta è invece il modello integrale Rocket, anch’esso omologato secondo tutti gli standard moderni. Questo evocativo modello è disponibile in monocolore bianco e nero in cinque taglie da XS a XL.

La novità del 2014 è l’introduzione di tre nuove grafiche Racing (white, black e gold). Anche questo casco ha la calotta in fibra, gli interni removibili e lavabili, il cinturino con chiusura a doppio anello e la doppia omologazione europea/americana ECE/DOT.

Sempre nel settore degli integrali, da pochi giorni è disponibile anche il modello Racer, con le stesse caratteristiche tecniche del Rocker ma una differente mentoniera ancora più evocativa, ispirata al primo casco integrale da Motocross apparso nel 1975 e destinato quindi agli amanti delle scrambler e delle moto da regolarità di un tempo. Il prezzo per questo modello, disponibile unicamente nella colorazione bianca e in cinque taglie, è di 320 euro.

DMD non è però solo caschi. L’azienda bergamasca infatti ha deciso di dedicarsi ai motociclisti introducendo una collezione di sciarpe, la Scarves Collection (realizzate in cotone e seta) dalle grafiche alternative e stravaganti, il giubbotto di pelle, Solo Rider, disponibile in nove varianti colore e le borse della Belly Tank Collection, realizzate in vera pelle vintage. Tutte le collezioni di caschi, abbigliamento e accessori DMD sono visibili sul sito ufficiale dell’azienda.

  • shares
  • Mail