Dainese ammette: “Piani ambiziosi, cerchiamo un partner”

In una recente intervista, il parton Lino Dainese ha parlato delle attuali strategie del noto marchio di abbigliamento e accessori: “Avevamo già avviato una trattativa, che poi abbiamo deciso di abbandonare…”

In una recentissima intervista con VeneziePost il patron e fondatore di Dainese Lino Dainese ha confermato le indiscrezioni delle ultime settimane secondo le quali la nota azienda veneta, produttrice di accessori, caschi e abbigliamento tecnico per motociclisti, avrebbe delle trattative per reperire nuovi investimenti.

Secondo quanto riportato, Dainese sarebbe inoltre stata vicina a siglare un accordo con un gruppo di private equity già qualche tempo fa, trattativa poi sfumata per la discordanza tra le parti su alcuni elementi del contratto. Apparentemente, l’azienda vicentina sarebbe alla ricerca di nuove risorse finanziarie per sviluppare un nuovo e ambizioso piano industriale, che punterebbe molto sulla diversificazione dei propri prodotti a fronte di un mercato motociclistico in caduta libera da ormai qualche anno (nonostante qualche recente, timido segno di ripresa). A tal proposito, Lino Dainese ha dichiarato:

“Non è una novità che ci siano fondi interessati a investire nella nostra azienda. Noi effettivamente cerchiamo un partner, ma vogliamo che sia industriale e che condivida il nostro piano di sviluppo. […] Da dieci anni a questa parte stiamo facendo enormi investimenti in ricerca e sviluppo, ed ora abbiamo in mente un piano industriale molto ambizioso su quello che noi abbiamo chiamato il vestito intelligente.”

Dainese si riferisce ad un ampliamento del raggio d’azione del sistema D-Air, conosciuto anche come ‘l’Airbag per motociclisti’, già utilizzato in MotoGP (e di cui il tedesco Stefan Bradl del team LCR Honda da una breve descrizione nel video in calce) e che si basa su una serie di sensori in grado di individuare le situazioni di pericoli e ‘gonfiarsi’ di conseguenza per proteggere chi lo indossa.

Si tratta di un sistema dalla grande efficacia ma anche di una certa complessità, ed è proprio per adattarlo ad altri settori al di fuori della ‘sfera motociclistica’ che sarebbe in atto questa ricerca di nuovi fondi. Come sottolineato dallo stesso Lino Dainese:

“Si tratta di un prodotto che abbiamo già presentato con partner come Bmw, piuttosto che alle Olimpiadi di Sochi. Ma noi immaginiamo quali potenzialità si aprano anche per quanto riguarda la sicurezza sul lavoro, la cantieristica, piuttosto che la protezione degli anziani e la sanità”

I Video di Motoblog

Ultime notizie su Varie

Varie

Tutto su Varie →