WSBK, doppio centro "annunciato" di Checa (Ducati). Show Biaggi-Melandri

Carlos Checa trionfa in Australia

La corsa: conferma. Voto 9. Orimo giorno di scuola ok. Non c’è storia per il primo posto ma la bagarre per il podio “salva” la corsa anticipando una stagione al cardiopalma. E’ guerra aperta fra vecchi e giovani leoni.

TV: avvincente. Voto 9+. Buona regia, belle riprese, ottimi commenti del terzetto equilibrato, competente ed effervescente.
Checa: strepitoso. Voto 10. Lo spagnolo centra la doppietta dominando l’intero week end senza sbavature e con una Ducati “perfetta” (voto 10). Binomio solido, da punti pesanti.

Biaggi: gigante. Voto 9+. Il “Corsaro”, baionetta in canna, è due volte secondo con una Aprilia (voto 10+) monstre. La “4 “di Noale vola. E Max ci crede, è pronto a bissare il titolo iridato.

Melandri: benvenuto. Voto 9+. Gran debutto col podio del pilota Yamaha (voto 9+) che entra alla grande nella giostra infuocata della Sbk. Da incorniciare il duello-show con Biaggi. Gran futuro.

Haslam: incomodo. Voto 9+. Un solo podio sta stretto al nuovo pilota della Bmw (voto 9+): gran manico e gran cuore con moto in forte crescita. Potenzialità da titolo iridato.

Rea: incostante. Voto 8. La troppa foga non permette al pilota della Honda (voto 8-) di andare oltre un quarto posto. Troppe cadute, ma il talento pone l’inglese fra i favoriti per la lotta finale.

Laverty: positivo. Voto 8. Debutto da quasi podio per il rookie della Yamaha. L’irlandese paga pegno per qualche lungo di troppo, ma sta bene nella mischia. Da tener d’occhio.

Fabrizio
: da fiducia. Voto 7+. Chiude con un sesto e ottavo posto il gruppone che lotta due volte per il podio con una Suzuki (voto 7-) che fatica a tenere il passo dei primi. Il romano c’è e ci sarà.

Corser: il duro. Voto Voto 7+. Subisce in gara uno il confronto col coequipier Haslam ma dà lezioni in gara due prima di un lungo. Sprazzi eccelsi.

Haga: chiaroscuro. Voto 6+. Sfigura in gara uno ma recupera in gara due al debutto con l’Aprilia. Il giapponese deve credere in se stesso. Binomio che tornerà a lottare per il podio.

Camier: idem. Voto 6-. Gara uno da dimenticare e recupero in gara due, sesto davanti ad Haga. L’inglesino non è a posto fisicamente. Presto tornerà a bussare per il podio.

Guintoli: sfortuna. Voto n.c. Gran premio rovinato da una brutta caduta dopo le ottime perfoormances di prove e superpole. Forfait in gara due per la botta subita. Pilota da posio.

Rolfo e Badovini: presenti. Voto 6. Il primo porta con decoro subito dopo la top ten la sua Kawasaki (voto 5) e il secondo non sfigura al debutto con la Bmw Italia. Forza Italiani!

  • shares
  • Mail
30 commenti Aggiorna
Ordina: