28°Airoh Mantova Starcross: i test di Monni

Monni HondaAl crossodromo Nuvolari di Mantova continuano i test che precedono la tanto attesa 28° edizione dell' Airoh Mantova Starcross. Sabato ha girato Manuel Monni, Campione Italiano Motocross 2010 e pilota delle Fiamme Oro che ha indossato la maglia azzurra nel Motocross delle Nazioni a Denver, USA ottenendo un grandioso sesto posto assoluto nella classe MX3.

Dopo aver lasciato la Yamaha, il pilota perugino quest'anno correrà nella MX1 con la Honda del team gestito da Daniele Salucci, supportato da Honda Italia. Un ritorno di fiamma dunque tra il pilota e il team manager, che aveva lanciato Monni all'inizio della sua carriera. Manuel quest'anno compirà 27 anni ed è pronto per correre una bella stagione nella MX1.

Anche per lui lo Starcross di Mantova del 19 e 20 febbraio sarà un evento molto importante. Monni si sta allenando duramente, infatti sabato ha percorso 61 giri, arrivando a toccare l' 1'53" e mantenendo l' 1'56" di media (il giro veloce di Cairoli nel GP Lombardia dello scorso anno). Sia il team che il pilota sono rimasti molto soddisfatti delle prove, e hanno rilasciato qualche commento nell'intervista che segue, realizzata dallo Studio Bergonzini.

Monni: «Mantova è la pista ideale per svolgere un test probante. In particolar mondo abbiamo lavorato sulle sospensioni Showa, che a mio giudizio si sono comportate in maniera eccellente. Con Salucci c'è un vecchio rapporto e sono molto contento che il suo team approdi alla MX1 con me».

Adesso come ti senti fisicamente?

«Direi che il brutto infortunio del GP Portogallo del 2010 sia completamente riassorbito, già al Motocross delle Nazioni di Denver e a Fermo mi ero trovato a mio agio. Ho corso poi la recente gara di beneficenza a Faenza, dove c'erano parecchi Campioni e anche li è andata liscia. Quest'anno vorrei fare una stagione completa, fare bene.».

Manuel, tu guidi benissimo e sei un atleta potente, cosa ti è mancato per sfondare definitivamente ?

«Ho subito parecchi infortuni, mi è mancata la continuità di gare perché una Casa potesse puntare su di me, quest'anno però parto in sordina e posso fare l'outsider».

Cosa vuoi far vedere allo Starcross 2011?

«Partire sempre bene e stare con i primi, fisicamente dovrei reggere bene le tre manches, sarebbe bellissimo salire sul podio, ma va bene anche entrare nei primi cinque».

I test inverali continueranno anche per questa settimana nel crossodromo mantovano e in pista si alternano TM Racing con Aigar Leok e la nuova squadra ufficiale Husqvarna Racing di Ilario Ricci.

  • shares
  • Mail