Italiano Supermoto: ad Ortona è spettacolo puro


Spettacolo entusiasmante sul Circuito Internazionale d’Abruzzo di Ortona (CH), per il round numero quattro dei Campionati Internazionali d’Italia Supermoto, con lo splendido bis vittorioso del francesino Thomas Chareyre su TM nella S1 International e di Davide Gozzini sempre su TM nel tricolore S1.

In S1 l'holeshot di debutto è tutto straniero con il velocissimo Adrien Chareyre (Husqvarna-Azzalin) che affronta la prima curva davanti al fratello Thomas (TM factory), in testa si forma subito il trenino composto dal battistrada Adrien Chareyre, seguito da Thomas, Gozzini, “VDB” e Lazzarini. Un paio di attacchi in famiglia ad opera del pilota TM nei confronti del fratello Adrien Chareyre ma al terzo tentativo riesce a passare in testa Thomas e vincere dietro al citato poker di inseguitori.

S1 GARA-2: Questa volta non sbaglia e Thomas Chareyre (TM) centra subito l’holeshot lasciandosi dietro Davide Gozzini (TM), Adrien Chareyre (Husqvarna) e il tedesco Bernd Hiemer (Ktm) sfortunato in avvio. Al quattordicesimo passaggio si conclude anche la seconda manche con la replica vittoriosa di Thomas Chareyre che fa sua la prova abruzzese anticipando sul podio generale di giornata Gozzini e il fratello Adrien, quindi Van Den Bosch, Lazzarini, Bartolini, Hiemer, Sammartin, Verderosa, Monticelli.

La Open che ha messo in mostra due bei confronti, con il sempre più forte marchigiano Massimiliano Porfiri (Honda) ancora vincitore e sempre più vicino al leder di campionato Luca D’Addato (Honda), giunto nuovamente secondo. Terzo gradino del podio assoluto e in campionato per il pilota di Olbia Lorenzo Pes (TM).

In Coppa Italia ancora una doppia affermazione per il maceratese Diego Monticelli (Honda) che va così ad incrementare la sua posizione di leader in classifica provvisoria di campionato. Posizione d’onore per Paolo Salmaso (Ktm) e terzo Gian Marco Zanon (Aprilia). Nei due Trofei monomarca HM Honda e Suzuki grandi battaglie per la vittoria ma alla fine a salire sul gradino più alto del podio sono Thomas Gory e Jonny Falai.

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: