Valentino Rossi: "Dopo le due ruote un futuro nel rally"

Valentino RossiQuando smetterà di correre nelle due ruote Valentino Rossi passerà alle quattro ruote, ma non in Formula 1 perchè "ormai è troppo tardi" ha detto il Campione del Mondo della MotoGP ma nel Mondiale rally. Valentino Rossi infatti la sua seconda vita (sportiva) la immagina così, tra sterrati, fango e nuvole di polvere.

Dal Giappone dove si trova per il Gran Premio che corre domenica a Motegi, il dottore di Tavullia ha ribadito la sua passione per i rally. Il contratto con la Yamaha lo tiene "bloccato" sulla moto fino alla fine della prossima stagione, "entro l'estate 2010 deciderò cosa fare, se andare avanti o cambiare" ha ribadito Rossi.

Valentino è pronto per pilotare una vettura a quattro ruote motrici infatti "Per la Formula 1 è troppo tardi ma spero di poter avere una seconda parte di carriera in macchina. È sempre stata una mia grande passione. Sono cresciuto accanto ad un padre (Graziano, ndr) che me l'ha trasmessa. Per questo, quando smetterò con le moto, mi piacerebbe potermi dedicare alle quattro ruote per una decina d'anni"

Rossi non dimentica la Ferrari: "Ho avuto la mia occasione di approdare in Formula 1 alla fine del 2006. Ho avuto lunghe trattative con la Ferrari. C'era un progetto serio per fare il test driver nel 2007 e passare alle corse nel 2008. Ma alla fine ho deciso di rimanere in moto ed ora non c'è spazio di tornare indietro".

Quella dei rally invece è una passione vera al quale Valentino Rossi non ha mai rinunciato. Diverse infatti le prove del mondiale, l'ultima lo scorso dicembre con una Ford, in Galles al quale Rossi ha preso parte: "Ritengo che il Mondiale rally sia l'opzione principale. Ho ottime relazioni con la Ford. Nell'estate 2010 deciderò".

  • shares
  • Mail
72 commenti Aggiorna
Ordina: