Niente cassa integrazione straordinaria per gli operai Yamaha Motor Italia di Gerno di Lesmo

Yamaha Motor Italia

In relazione all’incontro con le Organizzazioni Sindacali che si è svolto ieri, il terzo avvenuto nella sede di Confindustria Monza e Brianza, Yamaha Motor Italia precisa - attraverso un comunicato - di non ritenere percorribile la strada della cassa integrazione straordinaria, ritenuta inadatta alla soluzione della crisi aziendale.

Tale strumento è infatti concepito per le eccedenze di personale aventi carattere strutturale ed irreversibile, in crisi di lunga durata e dall’esito incerto e graverebbe, oltretutto, in maniera anomala sui conti dello Stato.

La Società si è dichiarata pronta ad erogare un’analoga somma al fine di attenuare l’impatto sociale causato dalla decisione di cessare la produzione in Italia. Il Gruppo ha ribadito la propria volontà di giungere a un accordo nei tempi indicati dalla legge.

  • shares
  • Mail
18 commenti Aggiorna
Ordina: