Il custom italiano al Motor Bike Expo 2013

Il panorama delle aziende italiane, che animano il settore custom, presenti al Motor Bike Expo

Dopo avervi presentato i customizer internazionali presenti alla prossima edizione di Motor BIke Expo, ecco ora un elenco dei più conosciuti preparatori italiani, tra i numerosi che presenzieranno l’evento, in programma a Veronafiere dal 18 al 20 gennaio: customizer, produttori o distributori di accessori after market e anche piccole case costruttrici.

Mr Martini è il preparatore “di casa” visto che il suo atelier dista poche centinaia di metri dalla fiera. Il suo stand vedrà allineate ben cinque special. Tre su base Triumph: Jerolamo, British Racing Dream, Rocket Phantom; una su base Ducati, la Flash Back America, e infine anche un mix tra una BMW e una KTM.

Lorenzo "Boccin" Solinghetto dell’officina Boccin Custom Cycles di Eraclea sarà ospite degli organizzatori, in quanto vincitore alla Jesolo Bike Week del Customizer award. Nel suo stand esporrà ben cinque progetti inediti, su base H-D Shovelhead, Sportster ed Evolution.

Il panorama delle aziende italiane, che animano il settore custom, presenti al Motor Bike Expo
Il panorama delle aziende italiane, che animano il settore custom, presenti al Motor Bike Expo
Il panorama delle aziende italiane, che animano il settore custom, presenti al Motor Bike Expo
Il panorama delle aziende italiane, che animano il settore custom, presenti al Motor Bike Expo

Carlo “Sangue” Colombo di Asso Special Bike presenta nel suo stand, venerdì 18 alle ore 15.00, l’ultima evoluzione del progetto 199, denominata 199RRS, un custom dall’indole prettamente sportiva, come da tradizione dell’officina lombarda.

L’officina di Bernareggio (MI) Abnormal Cycles porterà la Black Joker, dotata di un potente motore Screamin’ Eagle 120R. Telaio softail Santee e ciclistica d’eccezione per una cafe racer che non mancherà di stupire. Appuntamento venerdì 18 alle ore 14.00, presso lo stand Abnormal al pad. 2.

L’atelier valdostano MS Artrix Design si presenta al Motor Bike Expo 2013 con ben quattordici special, di cui sette inedite. Ospiti allo stand anche personaggi famosi, tutti affezionati clienti, come Andrea Formilli Fendi, della nota famiglia di stilisti, Jimmy Ghione, inviato di Striscia la notizia, e Giulio Basoccu, chirurgo plastico protagonista della trasmissione Plastik Ultrabellezza su Italia 1.

Il panorama delle aziende italiane, che animano il settore custom, presenti al Motor Bike Expo
Il panorama delle aziende italiane, che animano il settore custom, presenti al Motor Bike Expo
Il panorama delle aziende italiane, che animano il settore custom, presenti al Motor Bike Expo
Il panorama delle aziende italiane, che animano il settore custom, presenti al Motor Bike Expo

Custom Attack di Vertemate con Minoprio (CO) si presenta a Verona con un poker di moto di tutto rispetto, tra cui una bagger e un chopper. Svelerà l’ultimo progetto solo in Fiera: una full custom con telaio rigido e forcella artigianali, motore RevTech e pneumatico posteriore da 330 mm.

Le moto della TpR Italian Factory di Pietro Figini sono caratterizzate dallo stile pulito, esaltato dalle esili carrozzerie in alluminio spazzolato. A Verona sarà presente con tutta la gamma di modelli e con l’ultima sua creazione: una Triumph con una forte connotazione fuoristradistica.

Per il Motor Bike Expo il team toscano Garage 65 di Marco Cinquini ha preparato una bagger su base Harley-Davidson Street Glide dotata di un kit carrozzeria interamente in alluminio (disponibile anche per tutte le Touring H-D), condita con alcuni dettagli futuristici.

Il gruppo Garage Inc di Roberto Pagliai arriverà in forze a Verona con diverse creazioni. Tra queste, una replica della moto di Elvis Presley realizzata da 0586 Garage. Pagliai terrà anche una conferenza stampa, venerdì 18 alle ore 16.00, per illustrare il progetto franchising del network.

Old Iron Choppers di Savona è la neonata officina creata dalla passione di cinque amici da sempre appassionati di Harley, che arriveranno a Verona con il loro carico di simpatia e qualche bella moto fatta in casa nella loro Liguria.

Tra le new entry di MBE 2013 anche Luca Simionato di 74 Shop. Italo-canadese, ora residente a Treviso, Luca è innamorato delle vecchie Harley, specialmente Pan e Shovel, che restaura e modifica in modo semplice ma fedele alle epoche di riferimento, riportandole all’antico splendore.

Il panorama delle aziende italiane, che animano il settore custom, presenti al Motor Bike Expo
Il panorama delle aziende italiane, che animano il settore custom, presenti al Motor Bike Expo
Il panorama delle aziende italiane, che animano il settore custom, presenti al Motor Bike Expo
Il panorama delle aziende italiane, che animano il settore custom, presenti al Motor Bike Expo

Nuova è anche l’officina Moto di Ferro di Marcon (VE), anche se il suo titolare, Marco Lugato, non è certo nuovo nell’ambiente. Con Moto di Ferro, Marco coniuga la sua passione per la velocità con quella per le Harley-Davidson e le moto degli anni Settanta e Ottanta.

Tra gli accessoristi italiani non poteva mancare la MCJ di Jose Marini che a Verona presenterà un bauletto customizzato per Yamaha TMAX e altri prodotti inediti, tra cui due cupolini rivestiti in pelle e con parabrezza regolabile, dedicati a moto H-D.

Gray Indian's di Cavezzo (MO) è produttore di accessori ma non solo, visto che l’officina modenese spesso realizza esotiche show bike per presentare i suoi prodotti più esclusivi dal design ricercato e costruite con materiali pregiati. A Verona presenterà la linea completa, disponibile anche online.

Tra le prestigiose aziende after market c’è anche l’italiana Rebuffini Cycles di Casazza (BG), con gli ultimi prodotti, tra cui le pedane avanzate Comet VRSC, i filtri aria Galileo in alluminio e carbonio, i coperchi bilancieri Star Rocker e le manopole Oldstyle One in alluminio fresato.

La company Headbanger Motorcycles infine si differenzia da tutte le altre realtà per la sua impronta manageriale. Presenterà a Verona un’anteprima assoluta. L’appuntamento è venerdì 18 alle 17.30 presso lo stand dell’azienda, dove non saranno solo le moto a intrattenere il pubblico, ma anche la musica rock e le splendide HB Girls.

Tra le piccole case costruttrici c’è anche Zaeta, presente a Verona con la sua tracker nelle versioni racer e DT530 Urban Rebel omologata. Di quest’ultima verrà presentata una veste speciale camouflage, che ha appena fatto il suo debutto nell’elegante location di Pitti Uomo.

Custom significa anche arte e al Motor Bike Expo ci sarà anche una galleria d’arte al pad. 2, ispirata a questo mondo, proposta da Blackober, un laboratorio creativo che è anche un punto di riferimento per biker e fotografi.

Tre i bike show e le relative premiazioni in programma: il contest internazionale di Custom Chrome, unica tappa italiana, il Magazine Award, organizzato direttamente dallo staff di MBE, che vede come giuria gli inviati delle più importanti testate giornalistiche del settore, e quello promosso dalla rivista LowRide. A questi si aggiunge quello indetto dalla Federazione Italiana Customizer, in collaborazione con la IMBBA (International Master Bike Builders Association), che premierà con attestati e riconoscimenti alcune special esposte negli stand. La FIC ha inoltre organizzato, per domenica 20 gennaio, alle ore 11, la conferenza “Progetto omologazioni”.

Da ricordare infine che le premiazioni dei bike show saranno concentrate nella giornata di domenica 20 gennaio, a partire dalle ore 12 con Custom Chrome e di seguito il Magazine Award e la consegna degli attestati FIC. Dalle ore 16 invece la premiazione del contest di LowRide.

Foto | LowRide, Luca ‘HDPhoto, Simone Romeo, Onno Wieringa, Frank Sander, Marco Frino

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: