Alla Yamaha il titolo mondiale costruttori

Yamaha ha messo la ciliegina sulla torta della stagione 2005 aggiudicandosi il titolo Costruttori, dopo aver già essersi assicurata quello Piloti e quello per Team. Tutto questo nel giorno in cui Valentino Rossi ha conquistato la sua undicesima vittoria della stagione, la quinta sul circuito australiano di Phillip Island, dove è imbattuto dal 2001. “È

Yamaha ha messo la ciliegina sulla torta della stagione 2005 aggiudicandosi il titolo Costruttori, dopo aver già essersi assicurata quello Piloti e quello per Team.
Tutto questo nel giorno in cui Valentino Rossi ha conquistato la sua undicesima vittoria della stagione, la quinta sul circuito australiano di Phillip Island, dove è imbattuto dal 2001.
“È stata una stagione fantastica e oggi abbiamo conquistato il titolo costruttori per Yamaha nell´anno del 50º Anniversario della casa. Sono molto felice, congratulazioni a tutti. Undici vittorie per questa stagione sono un risultato fantastico, raggiungere questo obiettivo a Phillip Island è molto speciale. Ho vinto molte gare qui, è una pista magica per me. Oggi è stata dura, Nicky Hayden è stato un grande rivale e la gara è stata fantastica.”
“Ho preso la testa della corsa dopo due giri e avevo un buon ritmo, così ho provato ad andarmene per un paio di volte. Ogni volta che ci provavo Nicky mi stava attaccato, così l´ho fatto passare per vedere come andava. Poi sono arrivati anche altri piloti, così ci ho riprovato e e così sono poi riuscito ad avere un secondo di vantaggio, che valeva oro. Sono riuscito a mantenerlo fino all´arrivo per festeggiare davanti a questo fantastico pubblico. Grazie a tutti loro e a tutti quelli che hanno reso questa stagione speciale.”


MotoGP – Phillip Island – Gara
01. Valentino Rossi – Gauloises Yamaha Team – 27 giri in 41’08″542
02. Nicky Hayden – Repsol Honda Team – +1.007
03. Carlos Checa – Ducati Marlboro Team – +4.215
04. Marco Melandri – Movistar Honda MotoGP – +4.232
05. Sete Gibernau – Movistar Honda MotoGP – +14.088
06. Colin Edwards – Gauloises Yamaha Team – +32.200
07. Shinya Nakano – Kawasaki Racing Team – +45.055
08. Makoto Tamada – Konica Minolta Honda – +45.103
09. Toni Elias – Fortuna Yamaha Team – +45.104
10. John Hopkins – Team Suzuki MotoGP – +50.260

In 250 solita gara “piatta”, Sebastian Porto su Aprilia fa la lepre ma Pedrosa gli si incolla alla ruota posteriore e non lo molla fino all’ultima curva quando esce di scia e lo beffa sul rettilineo aggiudicandosi così matematicamente il campionato del mondo della classe.

250 – Phillip Island, Classifica Gara
01. Daniel Pedrosa – Honda – 25 giri in 39’18″195
02. Sebastian Porto – Aprilia – +0.027
03. Jorge Lorenzo – Honda – +8.674
04. Hector Barbera – Honda – +24.838
05. Andrea Dovizioso – Honda – +24.868
06. Hiroshi Aoyama – Honda – +24.872
07. Randy De Puniet – Aprilia – +37.274
08. Roberto Locatelli – Aprilia – +47.013
09. Alex Debonb – Honda – +56.602
10. Sylvain Guintoli – Aprilia – +56.747

125 – Phillip Island, Classifica Gara
01. Thomas Luthi – Honda – 23 giri in 38’00.352
02. Tomoyoshi Koyama – Honda – +2.663
03. Marco Simoncelli – Aprilia – +2.665
04. Mattia Pasini – Aprilia – +2.673
05. Mika Kallio – KTM – +2.860
06. Hector Faubel – Aprilia – +2.945
07. Gabor Talmacsi – KTM – 2.950
08. Angel Rodriguez – Aprilia – +3.386
09. Sergio Gadea – Aprilia – +10.546
10. Alexis Masbou – Honda – +10.551
[via MotoGP] e [Classifiche via RacingWorld.it]

Ultime notizie su Varie

Varie

Tutto su Varie →